Accedi
Commenti 8

Ecco la pastora di AlpTransit

Sarà una ticinese a rappresentare i protestanti durante la cerimonia di benedizione del tunnel del Gottardo

Sarà la pastora Simona Rauch, attualmente in servizio presso le chiese riformate della Val Bregaglia, nei Grigioni, a rappresentare la Federazione delle chiese evangeliche in Svizzera (Fces) in occasione della cerimonia di benedizione del tunnel del Gottardo. Lo ha comunicato la Comunità di lavoro delle chiese cristiane in Svizzera.

La nomina di Simona Rauch è stata decisa dalla Fces e dall'Dipartimento federale dei trasporti in accordo con l'abate di Einsiedeln Martin Werlen, il quale era stato designato, in un primo momento, quale rappresentante di tutti i cristiani.

Simona Rauch, che ha svolto il suo vicariato nella chiesa riformata del Sottoceneri, ha compiuto studi in psicologia e teologia, e ha alle spalle alcuni anni di lavoro in qualità di logopedista nei servizi scolastici di Lugano. Ha ricoperto pure il ruolo di esperta dell’insegnamento religioso evangelico nelle scuole pubbliche del Canton Ticino.

La cerimonia interreligiosa di inaugurazione del tunnel del Gottardo avverrà il prossimo 1. giugno. Accanto a Werlen e Rauch, saranno presenti un rabbino, un imam e un rappresentante di chi non si riconosce in nessuna comunità di fede.

Redazione | 23 mag 2016 11:44

Articoli suggeriti
Alain Bühler si smarca dalle recenti lamentale sull'inaugurazione di Alptransit. "Basta piangersi addosso"
Non ci sarà nessuna voce ticinese durante la festa del 1° giugno, nonostante le ripetute pressioni del Consiglio di Stato
Fra 10 giorni verrà inaugurata a Pollegio la galleria di base del San Gottardo. Ma i raccordi all'estero non ci sono ancora
Marina Masoni commenta la prossima apertura di AlpTransit: "Attraverseremo le frontiere per prosperare"
Il presidente del Gran Consiglio Fabio Badasci prende posizione sull'esclusione dei deputati dai festeggiamenti del primo giugno
A Sergio Morisoli non è andata giù la decisione di escludere i granconsiglieri dalla festa di AlpTransit
Il Consiglio federale fa marcia indietro in seguito all'ondata di proteste. Si era mobilitato anche Adolf Ogi
La Polizia comunica tutte le chiusure, le deviazioni e i blocchi stradali previsti durante l'inaugurazione
La notizia giunge come un fulmine a ciel sereno: l'area prevista per i festeggiamenti è stata dichiarata inagibile
Slaheddine Gasmi ritiene che la Confederazione avrebbe dovuto informarsi meglio prima di invitarlo alla festa di AlpTransit
Dubbi sull'imam invitato all'inaugurazione di Alptransit. Scatta l'interrogazione: "Non è per nulla un moderato"
Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'