Accedi
Commenti 1

Via Odescalchi: dietrofront della procura

Colpo di scena nell’inchiesta. Tutti e cinque gli imputati a processo per assassinio

La procuratrice Pamela Pedretti, titolare dell'inchiesta sul delitto di Via Odescalchi, torna sui suoi passi. Dopo aver inizialmente fatto cadere l'accusa di assassinio nei confronti di uno dei cinque imputati, il 36enne rumeno, il magistrato ha deciso che tutti saranno processati per assassinio. Lo riferisce la RSI. 

L’aggressione tornerà dunque a essere uno dei reati ipotizzati in via secondaria, mentre due degli imputati, l'italo-brasiliano e il 26enne kosovaro che esplose i due colpi mortali, sono accusati anche d’infrazione alla legge federale sulle armi. 

Gli imputati dovranno rispondere di quanto accaduto la sera dell'8 ottobre, quando un 35enne portoghese venne freddato da due colpi di pistola. Ricordiamo che il tutto ebbe origine da una lite scoppiata in un locale di Grancia, alla quale era seguita un’incredibile serie di malintesi e coincidenze. Nella sparatoria il rumeno ebbe un ruolo marginale rispetto ai compagni.

Redazione | 21 apr 2016 16:16

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'