Accedi
Commenti

Via Odescalchi, chiusa l'inchiesta

Per uno dei responsabili è caduta l’accusa di assassinio. Dovrà rispondere "solo" di aggressione

È stata chiusa l'inchiesta sul delitto avvenuto in Via Odescalchi a Chiasso l’8 ottobre, quando un 35enne portoghese venne ucciso con due colpi di pistola. Lo riferisce la RSI, precisando che solo quattro dei cinque responsabili dovranno rispondere del reato di assassinio. Il quinto – ha comunicato la procuratrice Pamela Pedretti - verrà processato "solo" con l’accusa di aggressione. Si tratta del 36enne rumeno difeso dall’avvocato Yasar Ravi.

Due degli imputati, l'italo-brasiliano e il 26enne kosovaro che esplose i due colpi mortali, sono accusati anche d’infrazione alla legge federale sulle armi. Per tutti e cinque si ipotizza inoltre l’omissione di soccorso.

L’inchiesta ha anche portato alla luce che il giorno precedente all'omicidio, fuori dalla stessa palazzina, il 26enne mostrò la propria pistola a un amico del portoghese. Nei suoi confronti è stata quindi prospettata pure l’esposizione a pericolo della vita altrui.

 

Redazione | 1 apr 2016 19:56

Articoli suggeriti
Secondo gli inquirenti, solo due persone usarono la pistola in via Odescalchi: la vittima e il 26enne kosovaro
La perizia balistica non ha fornito risposte chiare. Si suppone che a sparare sia stata la vittima, prima di spirare
Sarebbero 3 i principali indiziati per il delitto costato la vita a un portoghese. Gli altri 2 imputati avrebbero avuto un ruolo marginale
Altri 2 mesi di prigione almeno per gli autori del delitto di Chiasso di ottobre
Anche dei figuranti oggi a Chiasso per aiutare gli inquirenti a ricostruire la dinamica della sparatoria. LE FOTO
Sul luogo dell'omicidio di Chiasso pare fosse presente anche il clan degli albanesi, amico del portoghese
Chiasso: l'autopsia ha contribuito a far luce sulla dinamica dell'omicidio di via Odescalchi, ma chi ha esploso gli ultimi colpi?
È stato identificato il cadavere rinvenuto ieri in via Odescalchi. L'uomo era domiciliato a Chiasso
Un cadavere con ferite d'arma da fuoco è stato rinvenuto in via Odescalchi, a pochi metri dal locale a luci rosse Maxim
Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'