Accedi
Commenti 1

San Carlo, "i problemi derivano dal passato"

Il Municipio di Locarno fornisce maggiori dettagli sull'audit effettuato presso la casa anziani

Il Municipio di Locarno fornisce maggiori dettagli sulla vicenda dell'istituto San Carlo, finito nella bufera per gravi episodi di mobbing. 

L'Esecutivo, ricordiamo, aveva dato mandato a una ditta esterna per capire la situazione all'interno della casa anziani. I risultati dell'audit non sono stati resi pubblici dal Municipio "nel rispetto delle persone coinvolte e per garantire l'operatività dell'Istituto". 

Ma ora, dopo la "fuga di notizie" odierne, l'Esecutivo precisa: "L'audit ha evidenziato che il degrado del clima di lavoro all'interno dell'Istituto, acuitosi nel corso dell'estate del 2015, è legato a molteplici fattori, in parte ereditati dal passato. Purtroppo l'impostazione organizzativa che prevedeva una direzione unica per il Dicastero e la casa anziani non ha dato i risultati auspicati"

Per quanto riguarda i tempi di reazione, il Municipio ribadisce che ha agito "in modo determinato" una volta che sul tavolo del capodicastero Ronnie Moretti e dell'Esecutivo, ossia il 19 novembre 2015, è giunta la lettera del Laboratorio di psicopatologia del lavoro, che segnalava un clima di lavoro compromesso. Questo anche in coordinazione con l'Ufficio cantonale anziani, correggendo "in tempi relativamente brevi" i problemi principali. 

"La dimostrazione dell’efficacia di questa reazione è data dal miglioramento del clima di lavoro nel frattempo intervenuto, aspetto constatato anche dai sindacati" sottolinea l'Esecutivo. "Il Municipio è convinto dell’efficacia delle misure adottate volte ad imprimere un nuovo corso alla struttura, come pure confida nella responsabilità e capacità di ogni singolo dipendente e dei quadri dirigenti della struttura che, costantemente, compiono al meglio il proprio lavoro per il benessere dei nostri ospiti".

Redazione | 10 mar 2016 17:56

Articoli suggeriti
Alain Scherrer prende posizione in merito al disagio nella casa anziani e chiede tempo per un controllo a tappeto
Emergono bigliettini minatori, e vicende di nepotismo nelle assunzioni. Intanto Scherrer vuole fare chiarezza
Lo ha prospettato il Municipio. Intanto il consigliere comunale PPD Mauro Cavalli chiede che il Cantone intervenga
Il Municipio di Locarno, dopo aver preso atto di "importanti criticità", tornerà alla formula di un vero direttore
Il Municipio di Locarno ha ricevuto il rapporto, commissionato a consulenti esterni, sul clima di lavoro alla casa anziani
Alla Direzione della casa anziani di Locarno verrà affiancato un team di consulenti. Avviato pure un audit per ristabilire il clima fiducia con il personale
Il PLR interroga il Municipio sul clima di lavoro alla casa per anziani: "Quando torna il direttore Mordasini?"
Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'