Accedi
Commenti 2

Tensioni al San Carlo, interviene il Municipio

Alla Direzione della casa anziani di Locarno verrà affiancato un team di consulenti. Avviato pure un audit per ristabilire il clima fiducia con il personale

Il Municipio di Locarno ha deciso di intervenire presso l'istituto San Carlo, dopo che una ventina di collaboratori ha denunciato un clima di lavoro preoccupante, tirando in ballo "mobbing" e "critiche distruttive da parte di alcuni quadri". Della questione si era occupato anche il sindacato VPOD ed il tema era pure finito al centro di due distinte interrogazioni presentate lo scorso dicembre dalle sezioni PLR e PPD cittadine. 

Al fine di stabilire un sereno clima di fiducia, l'Esecutivo precisa che ha ritenuto "essenziale avviare un importante processo di valutazione e miglioramento all'insegna della trasparenza e della comunicazione al personale e alle parti sociali". 

Il Municipio ha quindi deciso di assegnare un incarico al iQ-center di Lugano di procedere "tempestivamente ad un audit" dell'istituto, per individuare elementi critici e di miglioramento. "Si tratta di fare una radiografia degli aspetti organizzativi e individuare punti di miglioramento" scrive il Municipio, specificando che un rapporto è atteso per la fine del mese di febbraio.

Ci sarà inoltre un affiancamento alla Direzione e alla Responsabile dell'Istituto di una qualificata consulenza che è stata individuata nella persona del signor Doriano Fabbri, Direttore responsabile della Casa di cura per anziani Belsoggiorno. "La presenza del Dir. Fabbri, che sarà estesa ad altri collaboratori del suo istituto, si articolerà sull’arco di 4 mesi".

I consulenti riferiranno direttamente al Municipio per il tramite del capodicastero Ronnie Moretti. "Si tratta di incarichi a termine" specifica il Municipio, "con funzione di aiuto, che rappresentano un’opportunità di miglioramento del clima di lavoro attraverso il recupero della fiducia reciproca, l’identificazione degli aspetti organizzativi critici e il confronto con pratiche virtuose".

Un incontro con il gruppo di discussione paritetico interno alla casa anziani è già avvenuto lo scorso martedì 19 gennaio. A seguito dello scambio intrapreso sui problemi e sulle possibili soluzioni per l'istituto, sia i rappresentanti del personale, sia i rappresentanti sindacali "si sono dichiarati fiduciosi sul percorso intrapreso".

 

 

Redazione | 20 gen 2016 14:24

Articoli suggeriti
Il PLR interroga il Municipio sul clima di lavoro alla casa per anziani: "Quando torna il direttore Mordasini?"
Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'