Accedi
Commenti 3

Via Odescalchi, il grande malinteso

L’interrogatorio con la moglie della vittima potrebbe segnare una svolta nelle indagini. Il portoghese temeva per i suoi cari

A un mese e mezzo dai fatti, le tessere del mosaico di via Odescalchi si stanno lentamente ricomponendo. Una di queste, sicuramente importante in attesa della balistica prevista per il 7 dicembre, si è aggiunta venerdì scorso con l’interrogatorio della moglie della vittima, il 35enne portoghese freddato sotto casa la sera del 8 ottobre scorso.

Un interrogatorio durato alcune ore che ha permesso di far luce su un punto centrale della vicenda, rimasto fino ad oggi inesplorato: come mai la vittima si è messa di mezzo in quella che è stata definita una guerra tra bande rivali, con da una parte il quintetto finito in carcere e dall’altra gli albanesi, tuttora a piede libero.

Ebbene, secondo fonti legate alla difesa, lo avrebbe fatto perché riteneva erroneamente che la moglie e il figlio fossero stati minacciati dal quintetto finito in carcere. A scatenare la reazione del 35enne portoghese dunque sarebbe stato un malinteso che ha avuto il suo epilogo la sera dell’8 ottobre nello scontro a fuoco di Chiasso.

 

Per tutti i dettagli guarda il servizio di TeleTicino

Redazione | 24 nov 2015 18:48

Articoli suggeriti
Gli inquirenti hanno interrogato la consorte grazie alla quale potrebbero aprirsi nuovi scenari sul delitto
Le persone accusate di favoreggiamento hanno potuto uscire dal carcere, ma restano indagate
La cerimonia si terrà alle 14 nella cappelletta del cimitero di Chiasso. Intanto prosegue l'inchiesta sull'omicidio
Forse un sesto uomo sulla scena del crimine in Via Odescalchi. Le immagini video aprono nuovi scenari
Entrambi cittadini kosovari domiciliati nel Luganese sono in stato di fermo per favoreggiamento
Uno degli arrestati si professa estraneo all'omicidio, sostenendo che per lui, in programma, ci fosse solo una serata al Maxim
Il Municipio di Chiasso ha deciso ieri una serie di misure per migliorare la sicurezza dei cittadini nel quartiere
Confermata oggi la carcerazione preventiva delle cinque persone arrestate per l'omicidio di via Odescalchi
Quindici interventi per lite e zuffe, tra l'anno scorso e giovedì. Ma la Polizia di Chiasso rassicura
Quattro consiglieri comunali PLR interrogano il Municipio sul tema della sicurezza dopo l'omicidio in via Odescalchi
Chiasso: l'autopsia ha contribuito a far luce sulla dinamica dell'omicidio di via Odescalchi, ma chi ha esploso gli ultimi colpi?
È stato identificato il cadavere rinvenuto ieri in via Odescalchi. L'uomo era domiciliato a Chiasso
Un cadavere con ferite d'arma da fuoco è stato rinvenuto in via Odescalchi, a pochi metri dal locale a luci rosse Maxim
Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'