Accedi
Commenti 22

Proto insiste

"Ho la certezza che l'Aurum Gate non si farà" afferma, dopo aver formalizzato la sua offerta per il Centro Ovale

Malgrado la proprietà del Centro Ovale di Chiasso continui a lavorare alacremente sul progetto Aurum Gate, che dovrebbe vedere la luce entro la prossima estate, l'imprenditore italiano Alessandro Proto non se ne cura e continua imperterrito a portare avanti il suo progetto alternativo, ovvero quello di un centro internazionale della finanza con tanto di ristorante stellato e bar col caffè a 10 franchi.

Dopo l'incontro formale di ieri con il presidente del CdA del Centro Ovale, Arnoldo Coduri, oggi Proto afferma di aver formalizzato un'offerta formale e vincolante per la gestione del Centro Ovale.

Proto spiega che non intende divulgare le condizioni proposte per la ripresa del Centro Ovale fino alla scadenza dell'offerta, prevista fra 20 giorni.

"Posso anticipare però, che su informaziomi in nostro possesso, abbiamo assoluta certezza che il polo del lusso dedicato all'orologeria e al settore orafo non si farà" afferma l'imprenditore, secondo il quale la proprietà ha tutto l'interesse ad accettare la sua offerta "che porterà sicuramente vantaggi al Cantone e a Chiasso in modo particolare, sia finanziari che di immagine."

Redazione | 21 ott 2015 13:35

Articoli suggeriti
Stamattina Alessandro Proto ha incontrato Arnoldo Coduri per parlare del futuro del Centro Ovale di Chiasso
Arnoldo Coduri, presidente del CdA del Centro Ovale, dice di non aver ricevuto nuove offerte. "Finanza? Idea singolare"
Il finanziere italiano sarebbe intenzionato a trasformare il centro commerciale in un polo finanziario
Proto si esprime a seguito del decreto d'abbandono emesso dalla Procura ticinese nei suoi confronti
Niente condanna in Ticino per l'imprenditore milanese: "Ha già pagato il conto con la giustizia in Italia"
Alessandro Proto, il finanziere italiano residente a Lugano, reagisce alla multa da 4,5 milioni di euro inflittagli dalla Consob
Multa da 400'000 euro per l'uomo d'affari residente a Lugano. Lui commenta. "Rispetto a quello che mi si imputa mi aspettavo molto di più"
Sono già una cinquantina le ammiratrici del finanziere, nonché presunto ispiratore del Christian Grey di "50 sfumature di grigio"
Il finanziere residente a Lugano: "Alcuni giornalisti hanno alimentato il circo mediatico e l'acredine nei miei confronti"
Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'