Accedi
Commenti 33

Chiasso, almeno tre mesi di carcere

Confermata oggi la carcerazione preventiva delle cinque persone arrestate per l'omicidio di via Odescalchi

Il giudice dei provvedimenti coercitivi Edy Meli ha confermato oggi la carcerazione preventiva delle cinque persone arrestate per l'omicidio di un 35enne portoghese avvenuto giovedì scorso in via Odescalchi a Chiasso. Lo riferisce la RSI.

Il 26enne italo-brasiliano, il 26enne svizzero di origini ucraine, il 36enne rumeno, il 26enne svizzero di origini kosovare e il 29enne kosovaro, tutti con precedenti penali, dovranno restare dietro le sbarre per almeno tre mesi, fino al 9 gennaio 2016.

Per tutti l'accusa principale ipotizzata dalla procuratrice pubblica Pamela Pedretti è quella di assassinio.

 

Redazione | 13 ott 2015 11:47

Articoli suggeriti
Quindici interventi per lite e zuffe, tra l'anno scorso e giovedì. Ma la Polizia di Chiasso rassicura
Uno aveva picchiato un cliente del Fox Town, un altro un bagnino di Lugano... Fedina sporca per tutti
Quattro consiglieri comunali PLR interrogano il Municipio sul tema della sicurezza dopo l'omicidio in via Odescalchi
Chiasso: l'autopsia ha contribuito a far luce sulla dinamica dell'omicidio di via Odescalchi, ma chi ha esploso gli ultimi colpi?
Dopo il grave fatto di sangue di Chiasso, i deputati interrogano il Governo
Si tratta di un 26enne cittadino svizzero residente nel Luganese
Si tratta di un 29enne cittadino kosovaro domiciliato nel Bellinzonese, che si è costituito
Le forze dell'ordine sarebbero sulle tracce di due individui provenienti dall'Est Europa
Il sindaco Moreno Colombo ribatte alle critiche di alcuni abitanti dopo l'omicidio a Chiasso
Il 26enne italo-brasiliano è stato fermato ieri, mentre gli altri due si sono costituiti in mattinata: un 26enne svizzero e un 36enne romeno
A sparare al 35enne portoghese, ieri sera a Chiasso, sarebbe stato il 26enne italo-brasiliano che investì un poliziotto
Un'altra persona è finita in manette per l'omicidio di un 35enne portoghese. Si cercano ora altri complici
È stato identificato il cadavere rinvenuto ieri in via Odescalchi. L'uomo era domiciliato a Chiasso
Il movente non sarebbe legato al mondo della prostituzione, bensì a quello della droga
La capodicastero sicurezza di Chiasso sull'omicidio di ieri. "È inutile fare dietrologia, lasciamo lavorare gli inquirenti"
Chiasso è sotto shock per l'omicidio di ieri sera, molto probabilmente legato al mondo della prostituzione.
Un cadavere con ferite d'arma da fuoco è stato rinvenuto in via Odescalchi, a pochi metri dal locale a luci rosse Maxim
Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'