Accedi
Commenti

Lugano candidata a gareggiare

Siglata oggi a Londra una lettera di intenti - tra la Città e la FIA Formula-E Championship - che lo ufficializza

Era stato buon profeta il sindaco di Lugano Marco Borradori, quando prima di recarsi in missione in Inghilterrasi era lasciato scappare: "Siamo in pole position".

In effetti, un comunicato giunto oggi in redazione ufficializza che:

"La Città di Lugano e la FIA Formula-E Championship hanno siglato oggi a Londra una lettera di intenti che ufficializza la candidatura di Lugano, definendo i termini e le condizioni per l'organizzazione di un "Gran Premio di Formula E Città di Lugano" già nel corso del 2016. L'accordo prevede per la Città il diritto di esclusiva in Svizzera di negoziare nei prossimi mesi un contratto, con l'impegno a supportare il comitato operativo che sarà costituito per organizzare il Gran Premio, finanziare la gara e identificare un circuito in città.

Il Sindaco di Lugano Marco Borradori e il patron della Formula E Alejandro Agag si sono incontrati a Londra sul circuito dell'ultima gara del Gran Premio Formula E 2015 - a Battersea Park - e hanno siglato una lettera di intenti che candida ufficialmente la Città all'organizzazione di un circuito del prossimo Gran Premio Formula E.

Si tratta di un atto preliminare fondamentale, che ha l'obiettivo nei prossimi mesi di definire e concordare in esclusiva i termini dell'organizzazione di un Gran Premio a Lugano per i prossimi tre anni, con diritto di estensione di altri tre anni. Se le condizioni della lettera di intenti saranno adempiute, la transazione sarà resa definitiva da un Accordo finale. Oltre a questo accordo conclusivo, sono necessarie:
- una modifica dell'ordinanza di applicazione della Legge federale sulla circolazione stradale che vieta le gare di velocità in Svizzera, con l'introduzione di un'eccezione per le vetture elettriche,
- e l'approvazione del circuito da parte della Federazione Internazionale dell'Automobile FIA.
Il costo di un Gran Premio di Formula E è di circa dieci milioni di euro per il primo anno e di otto milioni per gli anni seguenti e dovrà essere finanziato facendo capo a sponsor. Sarà costituito un comitato operativo composto da membri della Città e da componenti del team Trulli, con il compito di individuare i finanziamenti e organizzare il GP in città.

La Formula E non è solo un evento sportivo di risonanza internazionale, ma rappresenta oggi una piattaforma di ricerca e sviluppo nel settore delle tecnologie elettriche e della promozione della mobilita sostenibile. Il dossier energetico e la promozione della ricerca nel campo delle energie pulite sono fattori di grande interesse per Lugano. In città ha sede il team dell'ex pilota di Formula 1 Jarno Trulli, che corre oggi nella serie elettrica ed è impegnato in un progetto imprenditoriale relativo alla tecnologia pulita abbinata ai motori. L'azienda Trulli GP - che ha sede a Lugano - collabora inoltre a un progetto di ricerca con la Scuola professionale della Svizzera italiana (SUPSI), per lo sviluppo di sistemi innovativi di propulsione elettrica che possano essere applicati anche ai veicoli su strada.

La Città presenterà in tempi brevi il progetto di Gran Premio Formula E Città di Lugano - di valenza regionale e nazionale - al Cantone e alla Confederazione.

Redazione | 27 giu 2015 16:41

Articoli suggeriti
Il sindaco di Lugano tratta l'organizzazione del Gran Premio della Svizzera di Formula E. "Siamo in pole position"
Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'