Accedi5/11°

Giubiasco dice basta ai subappalti

Per un lavoro affidato ad una ditta ticinese erano presenti anche operai italiani non notificati al Comune

Anche il Municipio di Giubiasco si è dovuto confrontare con il tema dei subappalti. In una nota stampa l’Esecutivo rende noti i risultati di una verifica chiesta tramite un’interrogazione di Saverio Lurati. In quest’interrogazione Lurati chiedeva di verificare se la sostituzione della porta dell’autorimessa sotterranea di proprietà del Comune fosse avvenuta regolarmente per quel che concerne le ditte incaricate dei lavori.

Nella nota stampa si legge che: “Dagli accertamenti è risultato che la ditta BdT Trading SA di Sigirino/Monteceneri, alla quale è stata aggiudicata la fornitura e posa della porta sezionale, era presente sul posto con personale alle sue dipendenze residente in Ticino, per coordinare ed eseguire la messa in opera. A questo personale la BdT ha affiancato, senza notifica alcuna al Comune, il titolare e un collaboratore della ditta Della Morte Matteo di Campodolcino/SO, già incaricata dalla BBG del trasporto della porta. La porta è infatti stata prodotta a Gordona/SO dalla ditta BBG (della quale la BdT è rivenditrice ufficiale per il Canton Ticino), utilizzando pannelli della ditta Tecsedo SA di S. Vittore”.

E inoltre: “Questa commessa è stata aggiudicata per incarico diretto dall'Amministrazione comunale, alla quale sono delegate le spese che non superano i fr. 5'000.-: la posa ha richiesto poche ore di tempo. Il Municipio si assume la responsabilità dell’accaduto e ringrazia per la segnalazione della presenza di operai che non erano alle dipendenze della ditta che ha ottenuto la commessa, anche se ritiene che una semplice comunicazione al Comune sarebbe bastata per chiarire il caso e per intervenire magari già al momento della posa della porta”.

Dopo questo il Muncipio ha deciso quindi di correre ai ripari per evitare simili situazioni in futuro. Nello specifico il Municipio si impegna a, citiamo, “richiedere alle ditte che ottengono commesse dal Comune la firma di una dichiarazione mediante la quale esse s'impegnano ad utilizzare unicamente personale alle proprie dipendenze”.

Oltre a questo si provvederà anche a: “redigere un elenco di ditte che soddisfano questo requisito, oltre agli altri stabiliti dalla Legge sulle commesse pubbliche, da considerare per l’aggiudicazione di commesse per incarico diretto. In questo elenco non figurerà la ditta BdT, Trading SA di Sigirino”.
joe | 31 ott 2012 12:01

Articoli suggeriti
Questa mattina è arrivata anche l'adesione di Monte Carasso. Ora manca solo Sant'Antonino, che è il comune più ricco