Accedi13/24°

'In politica bisogna avere le spalle larghe'

Lo dice la Corte dei reclami penali nel confermare il "non luogo a procedere" contro Bignasca nella vertenza con Nenad Stojanovic

Il 15 maggio il procuratore pubblico Nicola Respini aveva decretato il non luogo a procedere nei confronti di Giuliano Bignasca ed ignoti, denunciati da Nenad Stojanovic, per delitti contro l’onore e discriminazione raziale.

Il deputato socialista aveva fatto ricorso alla Corte dei reclami penali del Tribunale d’appello. Ricorso che è stato respinto, quindi per Giuliano Bignasca e ignoti non ci sarà nessuna conseguenza. Almeno per il momento, in quanto sul caso potrebbe ancora potersi pronunciare il Tribunale federale, se Stojanovic riterrà opportuno ricorrere alla massima istanza svizzera in materia penale.

Ma il motivo di interesse di questo caso risiede nelle motivazioni. La Corte ha ribadito il fatto che “l’autorità penale non può essere chiamata a partecipare al dibattito politico e alla lotta tra partiti” ed inoltre che “la democrazia implica una grande libertà di espressione e i protagonisti sulla scena politica devono avere le spalle larghe”.


minols | 19 ott 2012 21:48