Accedi11/23°

San Bernardino: si punta su Pian Cales

La neve è arrivata. Ma i Ghezzi hanno deciso di non aprire Confin. E dunque si scia solo in paese

La neve è arrivata. Ma la SBIT della famiglia Ghezzi ha deciso di non aprire gli impianti di Confin, che resteranno chiusi per uno o due anni almeno. E dunque l’Ente turistico regionale del Moesano - per cercare di salvare il salvabile - ha deciso di varare una sorta di piano B.
 
Con un comunicato stampa conferma che a Pian Cales i giovani potranno sciare gratuitamente e che agli adulti verranno proposte tariffe agevolate. Apriranno pure la nuova pista di ghiaccio articiale e un ulteriore tracciato per appassionati di racchette. A disposizione anche gli 30 chilometri di piste per lo sci di fondo. Così come la piscina dell’Albarella.

Inoltre chi acquisterà la stagionale a Pian Cales otterrà a metà prezzo lo skipass presso altre 15 destinazioni associate (tra le quali Lenzerheide, Savognin e Splügen).

Basterà questo a salvare la stazione turistica mesolcinese?
joe | 18 ott 2012 10:23

Articoli suggeriti
La SBIT della famiglia Ghezzi ha deciso di interrompe l'attività, per uno o due anni, in attesa di un mega progetto rilancio