Accedi13/24°

Nel 2060 Lugano e Locarno calde come Roma

Lo rileva uno studio sul clima fatto da MeteoSvizzera e dedicato al canton Ticino che lo ha commissionato

In Ticino, meteorologicamente parlando, farà sempre più caldo nei prossimi anni, a Lugano e Locarno entro il 2060 potrebbe esserci nei mesi estivi la stessa temperatura che si ha oggi a Roma o Firenze. Lo rileva uno studio sul clima fatto da MeteoSvizzera e dedicato al canton Ticino che lo ha commissionato.

In base ai modelli e alle proiezioni disponibili oggi, nel corso del XXI secolo il clima nel cantone si scosterà significativamente sia da quello odierno, sia da quello del passato. La temperatura media, verosimilmente, aumenterà di parecchi gradi in tutte le stagioni e per la fine del secolo le precipitazioni estive dovrebbero diminuire, contrariamente a quelle invernali che tenderanno ad aumentare, si legge nello studio.

Ci si può attendere anche un cambiamento del carattere degli eventi estremi: sono previsti periodi caldi più intensi e prolungati come pure periodi canicolari più frequenti in estate, mentre i periodi freddi invernali dovrebbero diminuire. Le proiezioni della frequenza e dell'intensità delle precipitazioni sono invece meno sicure ma non si possono escludere cambiamenti significativi.

Nella seconda metà del XXI secolo il clima del Ticino sarà determinato in maniera sensibile dall'evoluzione che le emissioni globali di gas a effetto serra avranno nei prossimi decenni. I modelli climatici mostrano che, con misure di riduzione delle emissioni di gas a effetto serra per limitare il rialzo globale della temperatura entro la fine del XXI secolo a 2 ðC rispetto alla media 1980-2009, il riscaldamento in Ticino sarebbe da due fino a tre volte inferiore che senza misure di riduzione.

Il riscaldamento, anche di soli 1.4 ðC, sarebbe del medesimo ordine di grandezza del rialzo registrato tra il 1864 e il 2010 (compreso tra 1 e 2 ðC).
Adele | 12 ott 2012 21:15

Articoli suggeriti