Accedi11/23°
Sfoglia la gallery

Da Gola di Lago...allo spazio

Due amici ticinesi hanno spedito nello spazio un pallone. È arrivato fino a 35'000 metri, scattando delle affascinanti fotografie

Da Gola di Lago allo spazio. Questo il percorso che ha intrapreso il pallone lanciato da Loris Mora e Lorenzo Antonini. Il lancio è avvenuto il 23 settembre scorso. In orbita è finito un pupazzetto con il nome ELEAN, dalle iniziali dei figli dei due ideatori.

Il pallone era dotato di tre telecamere e le fotografie effettuate dalla “sonda” sono affascinanti. Infatti il pallone si è innalzato fino a 35'000 metri di quota. Secondo i due ideatori è la prima volta che in Svizzera si effettua un esperimento del genere.
Il lancio è avvenuto alle 9.17, alla presenza di una sessantina di persone, perlopiù amici e parenti. Le condizioni meteo hanno favorito l’impresa così come l’assenza di vento.

Dopo il lancio il pallone è stato seguito con un GPS per tracciarne la rotta. Dapprima il segnale è arrivato da Isone. In seguito la sonda si è spostata sopra Sondrio.

Dopo quattro ore il pallone ha toccato terra in zona Trivigno, nel comune di Tirano, in Valtellina, dopo aver percorso circa 105 km in linea d’aria.

Le operazioni di recupero non sono state facili, in quanto l’atterraggio è infatti avvenuto a 1800 metri di altezza in una zona boschiva.

Giunti sulla zona dell'atterraggio i due hanno cercato il vettore con l'aiuto di un telefono che aveva un sistema GPS come applicazione recentemente scaricata. Purtroppo le ricerche non hanno dato esito positivo, nonostante tre ore e mezza di ricerca. Questo é stato dovuto dalla mancata precisione dei GPS stradali.

Ma le ricerche sono continuate ieri e alla fine il pallone è stato ritrovato e con esso le preziose immagini scattate.
minols | 1 ott 2012 13:27