Accedi13/24°

Fox Town: si muove la deputazione ticinese

Mozione di Fabio Abate, sostenuta anche da Filippo Lombardi, per regolarizzare la situazione ridefinendo la nozione di "turismo" a livello di ordinanza

L'apertura domenicale del Fox Town di Mendrisio che tanto agita il mondo politico a sud delle Alpi è pure al centro delle preoccupazioni della deputazione ticinese alle Camere. Il consigliere agli Stati Fabio Abate (PLR) ha inoltrato una mozione volta a regolarizzare la situazione del centro commerciale ridefinendo la nozione di "turismo" a livello di ordinanza.

La Legge sul lavoro (LL) all'articolo 27 offre delle eccezioni all'apertura domenicale per il turismo. L'ordinanza di applicazione offre invece le medesime eccezioni per il "turista", ha spiegato oggi in una conferenza stampa a Berna il consigliere nazionale Fulvio Pelli (PLR), presidente della deputazione.

Il testo di Abate, firmato anche dal secondo "senatore" ticinese, Filippo Lombardi (PPD), e da 18 altri consiglieri agli Stati (su 46) "di vari partiti" mira a modificare l'ordinanza chiedendo un adeguamento delle pratiche "ai bisogni del turismo, che non sono più quelli degli anni Cinquanta e Sessanta", ha spiegato Pelli. La mozione potrebbe già essere discussa in parlamento in dicembre.

La questione linguistica ha occupato i parlamentari ticinesi anche in questa sessione. Dopo le dimissioni del delegato al plurilinguismo presso l'Ufficio federale del personale (UFPER), la deputazione ha ottenuto "risposte tranqullizzanti" dalla presidente della Confederazione Eveline Widmer-Schlumpf. Il ruolo del delegato sarà "rivalutato".

Per quanto concerne altri temi trattati nella sessione, il presidente della deputazione si è rallegrato tra l'altro per la possibilità offerta dalla riveduta Legge sull'asilo (LAsi) di creare centri per richiedenti renitenti. "Un possibile sollievo per Chiasso", ha detto Pelli. La deputazione è soddisfatta anche dal voto del Consiglio degli Stati che ha incluso la galleria locarnese Mappo-Morettina nella rete delle strade nazionali.
joe | 28 set 2012 18:01

Articoli suggeriti
Il DFE ha concesso altro tempo ai negozi ticinesi per mettersi in regola sulle aperture domenicali
Marco Borradori a Radio3i: "C’è cauto ottimismo, ma tutti devono fare un passo indietro"
Svelato come le parti tenteranno di trovare un nuovo patto sociale sulle aperture domenicali dei negozi del Mendrisiotto
Lo hanno deciso stamane Consiglio di Stato, deputazione ticinese e commissione della gestione
Il Consiglio Federale ha accolto la mozione Abate sulle aperture domenicali. Ascolta Fabio Abate ai microfoni di Radio3i