Accedi5/11°

Un miliardo per il Gottardo

L'infrastruttura ferroviaria sulla linea Basilea-San Gottardo-Chiasso deve essere ampliata per il traffico merci

L'infrastruttura ferroviaria sulla linea Basilea-San Gottardo-Chiasso deve essere ampliata per favorire il trasferimento del traffico dalla strada alla rotaia. Il Consiglio federale ha proposto oggi lo stanziamento di 940 milioni di franchi in modo da rendere possibile il trasporto di semirimorchi con una sagoma di carico di quattro metri. Il progetto - che prevede di finanziare anche lavori in Italia per 230 milioni - è in consultazione per tre mesi. Questi lavori permetteranno il transito anche in Ticino dei treni passeggeri a due piani.

Gli interventi maggiori riguardano la costruzione della nuova galleria del Bözberg, nel canton Argovia. Tra Basilea e Chiasso e sulla linea di Luino (I) fino a Ranzo (I) si dovranno ampliare diverse gallerie e adeguare pensiline, linee di contatto, impianti segnaletici e sovrappassaggi. La sagoma dei nuovi tunnel di base del San Gottardo e del Ceneri è invece già sufficiente.

I provvedimenti comprendono il prefinanziamento di strutture di accesso in Italia, per un totale di 230 milioni. Senza continuità sul versante italiano le misure di ampliamento decise per la Svizzera non potranno fornire tutti i benefici previsti, rileva il Consiglio federale in una nota.

Per questa ragione, il Governo ha deciso di prefinanziare i lavori di ampliamento lungo le tratte Chiasso-Milano e lungo la parte italiana della linea di Luino tra Ranzo e Gallarate, come richiesto dal parlamento. Intende inoltre stipulare con il Ministero italiano dei trasporti una dichiarazione d'intenti per aumentare la capacità nei terminali dell'area di Milano.

Il governo prevede di attingere i mezzi finanziari indispensabili dal fondo per la costruzione e il finanziamento dei progetti d'infrastruttura dei trasporti pubblici (FTP) e, dal 2017, dal fondo per il finanziamento dell'infrastruttura ferroviaria (FInFer). Attualmente, "le risorse disponibili sono appena sufficienti" per coprire anche questi nuovi interventi, oltre a quelli già decisi (come la nuova trasversale alpina al San Gottardo), rileva il Consiglio federale.

Il progetto per il finanziamento e l'ampliamento dell'infrastruttura ferroviaria (FAIF) è attualmente dotato di 3,5 miliardi di franchi fino al 2025. Per adeguare la linea nord-sud - spiega il governo nella nota - il parlamento dovrà portare questo importo a 6 miliardi. "Le discussioni in commissione lasciano ben sperare", ha affermato all'ats il portavoce dell'Ufficio federale dei trasporti, Andreas Windliger.
joe | 21 set 2012 14:16