Accedi4/10°

Maggia: chiusure illegali, Migros si spiega

Migros e Coop chiuderebbero le loro sedi alle 19 anziché alle 18.30. Migros: "Un errore fatto in buona fede"

Di ieri la nota stampa di UNIA che indica come i negozi Coop e Migros di Maggia chiudano alle 19 anziché alle 18:30. Secondo il sindacato questo orario sarebbe illegale.

"Migros e Coop hanno scelto l'illegalità totale per aggirare le norme di legge sul lavoro e sugli orari di apertura dei negozi: senza la necessaria autorizzazione cantonale, i due colossi della grande distribuzione da due mesi (Coop per un periodo più breve e, pare, per uniformarsi a una decisione di Migros) chiudono le loro sedi di Maggia alle 19 anziché alle 18.30. Il sindacato Unia Ticino, che ha scoperto la cosa, esprime una ferma condanna di fronte a questo comportamento irresponsabile e inutilmente provocatorio e si appella all'autorità cantonale affinché ristabilisca immediatamente la legalità e adotti le sanzioni previste" si legge nel comunicato.  

"Se finora in questo cantone - continua la nota stampa - lo strumento prediletto era quello delle deroghe alla legge sugli orari concesse dal Consiglio di Stato (talvolta in modo troppo allegro, come in più occasioni accertato dai Tribunali), oggi si procede senza nemmeno interpellare l'autorità, nel disprezzo delle più elementari norme di uno stato di diritto".

Per Unia "siamo di fronte ad un preoccupante salto di qualità che richiede una reazione ferma e immediata da parte del Dipartimento cantonale dell'economia, a cui Unia chiede di adottare le sanzioni previste dalla legge e di mettere in campo tutti gli strumenti necessari per evitare che in futuro si ripetano episodi simili".


Migros: "Un errore fatto in buona fede"

Fin qui la presa di posizione del sindacato. Oggi Migros ha diramato un comunicato con il quale spiega come mai il negozio chiuda alle 19: "Il nuovo negozio di Migros Ticino a Maggia, è stato aperto alla fine del mese di marzo 2012. Gli orari di apertura sono stati valutati anche sulla base di quanto fatto dalla concorrenza in loco. A posteriori si può ora dire con una certa superficialità, in quanto non sono state approfondite le decisioni di deroga per le aperture dei negozi concesse per il 2012".

E inoltre: "Maggia è stato interpretato quale comune turistico del Locarnese: si è dunque optato per l’apertura prolungata, anche perché sussiste una richiesta concreta in tal senso sia da parte dei residenti, sia da parte dei turisti. Le aperture prolungate vengono infatti introdotte solo laddove c’è potenziale e interesse: per esempio nella vicina filiale di Solduno, dove l’apertura prolungata è permessa, non essendo stato riscontrato un sufficiente interesse il negozio chiude alle 18.30".

La nota si conclude con: "Un errore fatto in buona fede e nei confronti del quale sono già state prese le necessarie misure: da oggi, venerdì 24 agosto, Migros Maggia chiuderà alle 18.30, senza poter più soddisfare i clienti che hanno finora apprezzato il prolungamento e riducendo l'occupazione".
minols | 24 ago 2012 15:01