Accedi11/23°

Regolamento Polizia: Vallemaggia, ricorso pronto

Non accenna a placarsi la polemica che ruota attorno al nuovo regolamento tra la Polizia Cantonale e quella comunale

Non accenna a placarsi la polemica che ruota attorno al nuovo regolamento tra la Polizia Cantonale e quella comunale. Dopo il ricorso del comune di Giubiasco al tribunale federale, e le discussioni sulla scarsa presenza delle forze dell’ordine in Leventina.

Oggi anche l’associazione dei comuni della Vallemaggia prende posizione. “Questo nuovo regolamento penalizzerà la nostra valle” sottolinea Marcello Tonini presidente della Ascovam.

“Dal primo settembre faremo capo al corpo di polizia di Locarno, che dovrà coprire il nostro territorio fino a Lavizzara” e continua “Non è pensabile che per una valle di 6'000 abitanti il nuovo regolamento abbia previsto solo 5 agenti comunali, così la sicurezza non viene garantita”.

E negli ultimi giorni non sono mancate le interrogazioni a livello comunale sullo scottante argomento. La prima a Maggia dove i consiglieri comunali UDC esprimono i loro dubbi su sicurezza e costi, e propongono un corpo di polizia, un polo, della Valle Maggia. La seconda a Cevio dove Germano Mattei di Montagna Viva, si spinge anche oltre proponendo al Municipio un ricorso contro il regolamento.

Oggi Tonini, rincara la dose, se le autorità nei prossimi giorni non ascolteranno il grido lanciato dai comuni della valle, inoltreremo regolare ricorso contro il regolamento.

christian.fini@teleticino.ch
christian.fini | 23 ago 2012 17:53