Accedi17/25°

Ticinese stuprata nel Milanese

La ragazza, una 21enne, è stata avvicinata in Piazza Cadorna da due individui che l'hanno fatta salire in auto e poi stuprata a Carugate

Una ragazza ticinese, di 21 anni, è stata rapita, picchiata e stuprata la scorsa notte a Carugate, nel Milanese. Gli autori della violenza sarebbero due operai edili rumeni di 24 e 36 anni.

Secondo quanto riferiscono diverse fonti, la ragazza avrebbe anche dei problemi di personalità. Questo fatto avrebbe indotto i due uomini ad approfittare di lei. L'avevano avvicinata nella centralissima Piazza Cadorna a Milano, verso le 21.30, convincendola con parole gentili a salire sulla macchina. In seguito l'hanno portata in una zona discosta, nel comune di Carugate, nell'hinterland milanese.

Lì l'hanno picchiata e stuprata, ed in seguito abbandonata. Poco dopo la mezzanotte la ragazza, in evidente stato di choc, è stata notata da alcuni automobilisti di passaggio, i quali hanno avvertito i Carabinieri di Monza. In seguito è stata dapprima ricoverata alla clinica Mangiagalli, ed in seguito all'ospedale Niguarda.

Subito è iniziata la caccia all'uomo. Grazie ad alcune indicazioni fornite da un testimone, uno degli aggressori è stato individuato alla stazione della metropolitana di Bussero, alle 4:30. Poco dopo anche il complice è stato individuato e fermato a casa sua, a Carugate.

Durante la conferenza stampa dei Carabinieri è emerso che la ragazza si era allontanata da casa, sembra dal Luganese ma non è confermato, portandosi con se il ricambio per un giorno.
minols | 8 ago 2012 15:02

Articoli suggeriti
Emergono ulteriori particolari sulla ragazza 21enne ticinese picchiata e stuprata nel Milanese