Accedi13/23°

Disoccupazione in aumento

Il tasso di disoccupazione si assesta al 3,9%, con un aumento rispetto a giugno dello 0,1%. Audio: Sergio Montorfani a Radio3i

Sergio Montorfani intervistato da Matteo Bellini

Disoccupazione stabile in Svizzera: il tasso dei senza lavoro è rimasto al 2,7% in luglio, come lo era nei due mesi precedenti. Su base annua vi è stata invece una progressione di 0,2 punti, ha annunciato oggi la Segreteria di Stato dell'economia (Seco).

Marcate rimangono le differenze regionali. In Ticino il tasso è al 3,9% (+0,1 punti rispetto a giugno, +0,4 sull'arco dei dodici mesi), superato solo dal 4,4% di Vaud, dal 4,5% di Neuchâtel e dal 4,7% di Ginevra. Nella media si trova Zurigo (2,8%), mentre solo alcuni piccoli cantoni fanno meglio dei Grigioni (1,2%). Ma anche il passaporto ha il suo influsso: rimane infatti sensibile lo scarto fra svizzeri (2,0%) e stranieri (4,8%).

In cifre assolute, alla fine di luglio erano iscritti 116'294 disoccupati presso gli uffici regionali di collocamento (+1426 in confronto a giugno), di cui 6204 in Ticino (+556) e 1270 nei Grigioni (+54). I giovani (15-24 anni) senza impiego erano 16'533, (+1744 unità), con un tasso del 2,9% (+0,3 punti): la crescita si spiega con la fine dei cicli formativi, ha indicato Serge Gaillard, direttore della divisione lavoro presso la Seco. La situazione è comunque complessivamente rallegrante, anche per i 15-19enni: sono infatti stati creati circa 80'000 posti di tirocinio, ciò che corrisponde alla domanda.

Intanto aumentano le persone in cerca di un lavoro registrate, che sono salite a 167'222, 785 in più del mese precedente e 4'692 (+2,9%) in più del luglio 2011. Nel contempo è invece diminuito (-381) il numero dei posti vacanti, a 17'112.

La Seco ha pubblicato anche gli ultimi dati disponibili relativi al lavoro ridotto, che in maggio ha interessato 7496 persone (+0,8% in confronto ad aprile) e 599 aziende (-5,4%), per un totale di 457'959 ore perse (+19,7%). Nel maggio 2011 erano state registrate 247'389 ore perse, ripartite su 4280 lavoratori in 447 imprese.

Ultima indicazione fornita dalla Segreteria di Stato: lo scorso mese di maggio 2971 persone hanno esaurito il loro diritto alle prestazioni dell'assicurazione contro la disoccupazione.

Questo il commento del direttore dell'Ufficio del Lavoro Sergio Montorfani a Radio3i (nella sezione AUDIO l'intervista completa): "In luglio il rialzo è stagionale. C'è comunque una certa tendenza al rialzo".
joe | 7 ago 2012 12:02