Accedi1/2°

Paradiso: annega un milanese, salva la compagna

I due giovani erano usciti ieri pomeriggio con una barca presa a noleggio. Hanno fatto il bagno, ma il vento ha allontanato la barca

L'allarme è scattato ieri pomeriggio attorno 16:00 quando la polizia lacuale è stata allarmata per un uomo in difficoltà nelle acque del lago Ceresio all'altezza di Paradiso.

Sul posto sono intervenute anche le società di salvataggio di Lugano e del Medrisiotto. Due giovani, dopo aver noleggiato una barca, si sono tuffati nelle acque del lago a circa 400 metri dalla riva.

I due - una 21enne residente in Italia e un 24enne milanese - hanno visto la loro barca allontanarsi a causa del vento. La ragazza a nuoto è riuscita a raggiungere l'imbarcazione ed a salire a bordo mentre il giovane non ci è riuscito ed è scomparso nelle acque del lago.

Le ricerche intraprese non hanno permesso di ritrovarlo. Le speranze che sia sopravvissuto sono praticamente nulle ed anche il recupe­ro del corpo - le operazioni riprenderanno og­gi - non sarà facile in quanto il lago, nel punto dove il poveretto si è inabissato, è profondo circa 200 metri.
Adele | 23 lug 2012 17:38

Articoli suggeriti
Un alpinista lombardo ha perso la vita ieri precipitando dal Pizzo Ferrè, a quota 3109 metri, al confine tra l'Italia e la Svizzera
La testimonianza del gerente dell'affitta barche che ha noleggiato la barca al giovane milanese annegato ieri a Paradiso
La polizia proseguirà le ricerche del corpo del giovane milanese annegato domenica nel Ceresio