Accedi14/25°

Oria-Cressogno: galleria “quasi” pronta

Per concludere l’ultimo tratto della variante della Valsolda, tra Lugano e Porlezza, mancano però i soldi: 400 mila euro

Lugano-Porlezza, ci siamo quasi. 22 anni di lavori per appena 3,4 chilometri di strada che, ultimati, saranno costati circa 350 euro al centimetro (per un totale di 120 milioni di euro). Non è lastricata d’oro, come giustificherebbero le cifre, ma mancano comunque i fondi per realizzare l’ultimo tratto di asfalto della galleria Orio-Cressogno.

Il collegamento, che agevolerà il traffico dei frontalieri sulla dorsale comasca del Lago di Lugano, è ormai quasi pronto, dopo anni di rinvii, chiusure, riaperture e variazioni di progetti. Per permettere il passaggio delle auto mancano infatti solo il “tappetino” (l’ultimo strato di asfalto) e la segnaletica orizzontale.

Ma l’ANAS, il gestore della rete stradale italiana, non riesce a versare i 400 mila euro necessari e deve inoltre ancora saldare circa 10 milioni di franchi. L’impresa che si è aggiudicata l’appalto continuerà comunque i lavori nella galleria (gli operai stanno attualmente lavorando alle vie di fuga), in attesa che gli ultimi “spiccioli” vengano versati.
joe | 18 lug 2012 13:15

Articoli suggeriti
Sembra non essere ancora la volta buona. Previsti ulteriori ritardi causa materiale instabile che rischia di staccarsi dalla montagna
La galleria di 3,3 chilometri tra Cressogno e la dogana aperta al traffico. E costata 120 milioni di euro, anziché i 19 preventivati