Accedi13/24°

"Mi hanno addormentato e poi derubato"

La testimonianza di "Lele" Delcò, titolare del Grotto Carasso, ritrovato venerdì mattina esanime a terra nel suo locale.

È una vicenda che ha dell’incredibile e che è ancora avvolta nel mistero. Stiamo parlando del fatto di cronaca avvenuto giovedì sera a Carasso in via riale Righetti attorno alla mezzanotte al Grotto Carasso da Lele.

Raffaele Delcò, il titolare, da tutti conosciuto come “Lele”, “il re dei grotti”, fondatore del partito dell’umbrela, e del partito delle donne, sarebbe stato addormentato e poi derubato all’interno del suo locale.

A dirlo è proprio lui “Lele” Delcò da noi raggiunto oggi telefonicamente.“Mi hanno sedato e poi derubato” racconta il 75enne ancora provato. “Mi trovavo nel mio locale stavo sorseggiando una bibita in compagnia di alcuni clienti e tutto ad un tratto mi sono sentito mancare le forze e mi sono accasciato a terra. Ieri mattina attorno alle 7 un mio collaboratore mi ha trovato per terra, ero stordito, mi ha accompagnato all’ospedale, ora mi sto riprendendo”.

Ora restano da chiarire le esatte dinamiche dell’accaduto e l’entità del furto. La polizia ha posto i sigilli al locale e ha aperto un’inchiesta.

christian.fini@teleticino.ch
minols | 1 lug 2012 08:03

Articoli suggeriti
Il re dei night si è svegliato senza ricordare nulla, esattamente come era successo giorni prima a Lele Delcò