Accedi13/24°

Ristorni versati, ma non finisce qui

Il Consiglio di Stato ha deciso di procedere al pagamento dei ristorni del 2011. A Roma vanno 55,58 milioni di franchi

E' ufficiale: i soldi vanno a Roma. Il Consiglio di Stato - come ci si aspettava - ha deciso di procedere, nel rispetto dei termini previsti dal relativo accordo internazionale, al pagamento dei ristorni relativi all’anno 2011: pari a 55,58 milioni di franchi.

Nel prendere questa decisione, il Governo ticinese ribadisce con una nota stampa "come la stessa si inserisca nella logica dei negoziati in corso fra Svizzera e Italia nell’intento di trovare un accordo negoziale in ambito finanziario e fiscale".

Nel contempo il Consiglio di Stato ribadisce pure "la sua intenzione di seguire con attenzione l’evolversi delle trattative sia nei tempi che nel contenuto (con particolare riferimento alla regolarizzazione dei capitali detenuti in Svizzera da contribuenti italiani non residenti, allo stralcio della Svizzera dalle liste nere esistenti e all’accordo sull’imposizione dei lavoratori frontalieri) tutelando gli interessi del nostro Cantone".
joe | 27 giu 2012 14:48

Articoli suggeriti
Non dovrebbero esserci sorprese. Sono 60 i milioni di franchi che oggi dovrebbero prendere la strada di Roma