Accedi13/23°

IRB: conflitto di interessi risolto

Il direttore Antonio Lanzavecchia lascerà gli incarichi in seno alla Humabs, la società che gestisce i brevetti

Il conflitto di interessi che vedrebbe da una parte l’Istituto Ricerche in Biomedicina di Bellinzona e il suo direttore, Antonio Lanzavecchia ha trovato una soluzione.

Il conflitto di interessi nasce dal fatto che Lanzavecchia è anche membro della Humabs Holding, la società incaricata di valorizzare le scoperte fatte all’IRB ed i relativi brevetti. Questo compito comporta che la Humabs trattenga il 90% dei profitti.
Il conflitto sembra più che evidente. 

E la questione era stata portata allo scoperto dopo le lamentele di una ricercatrice, la quale riteneva troppo esiguo il compenso ricevuto dalla vendita di un antivirale sintetizzato grazie alla ricerca da lei condotta a Bellinzona. Per saperne di più clicca qui.

Ora vi sono degli sviluppi. Infatti il Consiglio di fondazione ha deciso di mettere regole più severe per evitare in futuro che possano esserci dubbi sui doppi ruoli all’interno dell’IRB. Lanzavecchia dunque lascerà le sue cariche all’interno di Humabs Holding.
minols | 22 giu 2012 08:44

Articoli suggeriti
La donna aveva scoperto un antivirale poi ceduto a Novartis. Ora chiede che le venga corrisposto molto più di quanto ha percepito
Antonio Lanzavecchia, direttore IRB, è anche azionista della Humabs che si occupa di commercializzare le scoperte
Il doppio ruolo del Direttore Antonio Lanzavecchia, che è anche socio della Humabs, è conosciuto e monitorato