Accedi13/22°

La collina di Pregassona sta franando....

Paolo Sanvido: c'è un "serio pericolo di smottamento", "alcune famiglie stanno vivendo settimane di angoscia"

"In queste ultime settimane di pioggia intensa, la chiusura della linea del Gottardo, la frana del Valegion di Preonzo, l’evacuazione a Caprino e i cantieri a Bissone stanno riempendo le pagine dei giornali con le tesi di esperti, ingegneri e geologi. Il territorio è cambiato, si costruisce su terreni ripidi e scoscesi sfidando la natura, grazie a tecnologie nuove e costose che diventano giustificate dall’aumento dei prezzi di mercato, ma talvolta si commettono errori. Anche nel quartiere di Pregassona risultano esserci seri e gravi problemi. Nelle scorse settimane per un serio pericolo di scoscendimento si è addirittura arrivati a costringere alcune famiglie ad abbandonare le loro case in una via dal nome alquanto sintomatico: via S.Gottardo di Cureggia". E' questa la lunga premessa di un'interrogazione inoltrata oggi al Governo ticinese dal deputato leghista Paolo Sanvido.

E ancora Sanvido: "Sembra che all’origine di questo pericolo di scoscendimento ci sia un nuovo cantiere edile, e che questa connessione tra il pericolo per queste famiglie e i lavori al cantiere siano stati confermati dal geologo responsabile e dalla committenza del cantiere. Anche la strada ha subito importanti variazioni fisiche e geologiche ma non è dato a sapere se non è adatta a sopportare i carichi odierni oppure se la sua alterazione è dovuta a costruzioni mal eseguite a suo tempo. Il fatto è preoccupante e dimostra ancora una volta come l’edilizia forsennata di questi tempi non rappresenta più quella qualità di cui il nostro paese una volta era fiero".

Il deputato leghista chiede dunque al Consiglio di Stato se, citiamo, "è al corrente che gli abitanti di alcune case site in via S.Gottardo di Cureggia sono stati evacuati per imminenti pericoli di scoscendimenti?". 

Sanvido vuole anche sapere se "gli uffici cantonali preposti sono intervenuti richiedendo e imponendo al geologo responsabile per la committenza del cantiere di implementare misure di prima urgenza per rallentare il movimento della collina?".
joe | 20 giu 2012 17:19

Articoli suggeriti
È stata smontata la gru che rappresentava il maggior pericolo. Forse già mercoledì il rientro degli sfollati nelle loro case
Ora si tratta di mettere in sicurezza la zona. Probabilmente la linea del Gottardo potrà tornare alla normalità il 2 luglio
Una frana potrebbe cadere nei pressi di Via San Gottardo. Alcune case a rischio. Il geologo cantonale Giorgio Valenti rassicura