Accedi-1/7°

Gottardo: brillamento frana, tutto bene

Ora si tratta di mettere in sicurezza la zona. Probabilmente la linea del Gottardo potrà tornare alla normalità il 2 luglio

Le FFS hanno diramato un comunicato con il quale si dicono soddisfatte dell'operazione di brillamento della roccia pericolante sopra Gurtnellen.

"Il brillamento ha avuto luogo puntuale alle 12:30, sono serviti circa 300 chili di esplosivo, distribuito in 25 fori nella roccia. Subito dopo i geologi hanno sorvolato in elicottero la zona per valutare i risultati. «Siamo molto soddisfatti del brillamento. La roccia si è frantumata come previsto», ha dichiarato Marc Hauser, geologo FFS" si legge nel comunicato.
 
E inoltre: "anche Philippe Gauderon, Responsabile di FFS Infrastruttura e membro della Direzione Generale è soddisfatto: «Nelle ultime due settimane diversi collaboratori FFS e di aziende partner hanno preparato in maniera ottimale ed in tutta sicurezza il brillamento. Ringrazio di cuore tutti per il loro instancabile impegno, per far sì che questa importante asse di transito per la Svizzera e l’Europa possa riaprire quanto prima".

Lavori di sgombero e di riparazione

Dopo questa operazione rimane il problema della tempistica sulla riapertura della linea ferroviaria del Gottardo. A questo proposito le FFS comunica che: "dopo il brillamento è ora possibile iniziare con i lavori di sgombero e di ripristino della rete, anche se il pendio dovrà in ogni caso essere nuovamente ispezionato. Infatti, solo dopo che i geologi avranno giudicato sicura la zona, potranno iniziare i lavori di sgombero, seguiti dai lavori di riparazione e manutenzione della linea ferroviaria, della linea di contatto e del muro di sostegno". Sempre le FFS comunicano che con tutta probabilità la linea potrà essere riaperta il 2 luglio.
joe | 18 giu 2012 16:52

Articoli suggeriti
Non si può recuperare, troppi i pericoli di ulteriori scoscendimenti. La linea del San Gottardo rimane chiusa fino a "tempo indeterminato"
Per il prossimo mese i viaggiatori che percorrono l'asse del San Gottardo devono prevedere da 60 a 90 minuti in più
Lo dice la portavoce delle FFS a Radio3i. Per il momento rimane il termine di un mese di chiusura della linea del Gottardo
Paolo Sanvido: c'è un "serio pericolo di smottamento", "alcune famiglie stanno vivendo settimane di angoscia"