Accedi13/24°

Locarno: 'Lasciateci aprire la domenica'

Per salvare il turismo sessanta negozianti chiedono di poter tenere aperto fino alle 22.30 e alla domenica durante l'estate

Sessanta negozianti di Locarno chiedono di poter aprire la sera fino alle 22:30 e la domenica, perlomeno nel periodo estivo. Secondo quanto riporta il Corriere del Ticino, la richiesta dei negozianti, tramite l’associazione di categoria SCIA, è già stata inoltrata a Bellinzona, ma fino ad oggi non è giunta nessuna risposta.

Le motivazione che stanno alla base di questa richiesta risiedono nel fatto che, viste le proiezioni sul turismo, poco rosee, l’opportunità di poter aprire i negozi la sera tardi e la domenica potrebbe mitigare gli effetti di un euro sempre debole che condiziona il turista europeo che decide di passare le ferie in Svizzera. 

Ma anche il fatto che Locarno dovrebbe rientrare nel novero delle località che possono beneficiare di condizioni particolari in merito agli orari di apertura, così come lo è già per Ascona e Morcote. Cosa peraltro già prevista nella revisione delle normative sugli orari di apertura.

Per quel che riguarda la Legge sul lavoro, i negozianti interessati si sono impegnati formalmente non impiegare personale fuori dagli orari “normali”. Si tratta perlopiù di negozi di piccole e medie dimensioni.

Bisogna dire che a Locarno, così come in altre località del Cantone, vige il beneficio di tenere aperto fino alle 19 in settimana e fino alle 18 il sabato. Una misura, secondo i commercianti di Locarno, insufficiente. Ora la speranza è di ottenere una risposta a breve termine dal Cantone. In fondo si tratta di reagire con prontezza ad una situazione che si va sempre più deteriorando e che richiede tempi decisionali diversi da quelli normalmente in uso nella politica.

MM
joe | 19 giu 2012 16:05

Articoli suggeriti
Il DFE dice no ad aperture serali e domenicali. Audio: il commento di Stefano Rizzi e Ivo Wuthier ai microfoni di Radio3i