Accedi11/23°

Prostituzione: "Noseda come le SS?"

Lettera aperta dell'Associazione Ticino Leale a sostegno del Procuratore Generale attaccato dal "Mattino"

Domenica 20 maggio “Il Mattino della domenica” si chiedeva se il Procuratore Generale John Noseda fosse come le SS di hitleriana memoria. Il paragone era riferito all’attività della Magistratura particolarmente incentrata sulla verifica della regolarità dei bordelli ticinesi e con la chiusura di coloro che non erano in regola. Il domenicale leghista paragona questo agire con quello di Hitler, il quale appena salito al potere, fece chiudere i bordelli.

Il paragone non è piaciuto all’Associazione Ticino Leale, la quale, tramite una lettera aperta apparsa su laRegione e sul Corriere del Ticino, chiede al Presidente del Gran Consiglio Michele Foletti, al Ministro del Territorio e Presidente del Consiglio di Stato Marco Borrardori e al Ministro delle Istituzioni Norman Gobbi, tutti e tre leghisti, di voler promuovere, citiamo, “ogni iniziativa utile per condannare pubblicamente questa ennesima aggressione contro le autorità giudiziarie del Cantone Ticino responsabili della salvaguardia delle cittadine e dei cittadini sul territorio ticinese”.

La lettera aperta sottolinea come Il Mattino della domenica sia stato il principale sostenitore delle campagne elettorali che hanno “spalancato” le porte alle personalità destinatarie della missiva alle cariche che occupano.

Una seconda richiesta è quella di adottare e promuovere, citiamo ancora “ogni altra iniziativa per garantire il massimo sostegno politico e partitico, sia all’applicazione del Codice penale e di ogni altra legge a carico di tutte le persone responsabili dello sfruttamento della prostituzione sul territorio del Cantone Ticino, sia al rispetto dello scopo previsto dall’art. 1 della Legge cantonale sulla prostituzione, ossia “l’arginamento della prostituzione”.

La lettera aperta è firmata da Cecilia Borioli-Zinetti, Angelina Domenighetti e Piergiorgio De Lorenzi. Inoltre appaiono  altri 47 firmatari, tra i quali Paolo Bernasconi, Fulvio Caccia, Franco Cavalli, Giovanni Merlini, Fulvio Pelli, Dick Marty, Monica Duca Widmer.
joe | 11 giu 2012 10:44

Articoli suggeriti