Accedi17/25°
Sfoglia la gallery

Viganello: è morto Peo Mazzola

Voce storica dello sport ticinese. Aveva 73 anni. Ruggero Glaus: "Persona sensibile, allegra e di compagnia"

Addio Peo. Una voce storica dello sport ticinese non c'è più. Ieri è infatti morto, dopo lunga malattia, Peo Mazzola. Lo anticipa la RSI. Il popolare giornalista sportivo di Viganello - noto per le sue cronache dagli stadi di tutto il paese, ma soprattutto della pallacanestro e dell'hockey - aveva 73 anni.
 
"Peo - lo ricorda l'ex collega Ruggero Glaus - era un ragazzo semplice, che si applicava molto nel suo lavoro. Era un grande appassionato di pallacanestro, ma era un intenditore di sport in senso generale".

E ancora: "Con lui si poteva parlare di calcio e soprattutto di hockey, visto che era uno degli inviati sulle piste. Ho condiviso con Peo tante trasferte e mi sono sempre trovare al fianco non solo un collega, ma un amico. Era una persona sensibile, sempre allegro e di compagnia. La sua scomparsa lascia tanta tristezza, anche perché avrei voluto coltivare questa amicizia anche dopo la fine dalla fase lavorativa, ma poi ho perso i contatti e non sapevo neppure della sua malattia". "La notizia della sua scomparsa - conclude Glaus - mi rattrista molto, di lui serbo un grande ricordo".
minols | 11 giu 2012 11:28