Accedi13/24°
Sfoglia la gallery

Bissone: pericolo frana sulla cantonale

Una crepa che pare estendersi oltre all’area di cantiere, rischia di creare un distaccamento di almeno duemila metri cubi di materiale

Crea parecchie preoccupazioni la frana che minaccia di staccarsi da un momento all’altro da un cantiere posto a lato della strada cantonale che collega Bissone a Campione, ad alcune centinaia di metri dall’arco che segna il confine con l’enclave.

Il cantiere, che prevede l’edificazione di una palazzina, attualmente è nella fase di scavo, con una parete a monte di oltre venti metri che, con le abbondanti precipitazioni di sabato e forse con degli ancoraggi di sicurezza non particolarmente efficienti, ha iniziato a franare. In testa alla frana una crepa nel terreno di alcune decine di centimetri.

Una crepa che, a detta degli esperti, si estende oltre all’area di cantiere, rischia di creare un distaccamento di almeno duemila metri cubi di materiale. In pericolo la strada cantonale, l’unica via di accesso con Campione d’Italia, e forse le abitazioni sottostanti la strada. Nel cantiere è presente anche una grossa gru che in caso di staccamento della frana rischierebbe di precipitare a terra.

Durante tutto il pomeriggio si sono susseguiti piccoli scoscendimenti che confermano che il tutto è in movimento. I responsabili del cantiere hanno provveduto a creare una barriera di protezione ammucchiando detriti per creare una specie di diga di contenimento.

A supervisionare le operazioni la Polizia Cantonale ed i pompieri di Melide, oltre alle autorità Comunali e Cantonali. Il traffico, nel tratto di strada interessato, che per motivi contingenti non può essere chiuso isolando l’enclave, circola alternato con la presenza di agenti di sicurezza che in caso di movimenti sospetti lo bloccano immediatamente.

Le nuove precipitazioni annunciate rischiano di compromettere la situazione che altrimenti sará affrontata lunedì mattina cercando di far scendere il materiale in modo controllato.

Attorno alle ore 20:00 le autorità hanno deciso di evacuare, a titolo precauzionale, la palazzina che si trova sotto la strada Cantonale, in corrispondenza con il cantiere dove vi è lo scavo con la frana che minaccia di staccarsi.
Una decina di persone passeranno la notte in albergo.

Adele | 10 giu 2012 22:00

Articoli suggeriti
Ascolta l'architetto Keller e il sindaco di Bissone Ludwig Grosa ai microfoni di Radio3i
È stata smontata la gru che rappresentava il maggior pericolo. Forse già mercoledì il rientro degli sfollati nelle loro case