Accedi13/22°

Asilanti: "no" di Quinto

Le baracche militari di Varenzo, indicate come possibile sistemazione, sono in una zona a rischio valanghe

Gli asilanti non potranno essere ospitati a Varenzo. L'idea iniziale era quella di collocare tra i settanta ed  i cento asilanti per un periodo massimo di sei mesi nella frazione di Quinto.

Ma la zona individuata in un primo momento, le baracche militari, si trovano all’interno della zona rossa per  il rischio valanghe. Sarebbe quindi azzardato collocare persone in quell’area. Lo ha detto il Municipio di Quinto nell’incontro con il Dipartimento delle Istituzioni. Questo quanto riporta il CdT.
 
Norman Gobbi, il Ministro delle Istituzioni, si è detto d’accordo con le  motivazioni dell’Esecutivo ricordando e citiamo “come  in materia di alloggi per  asilanti il Ticino ha già dato ora tocca agli altri Cantoni fare la loro parte”.

 

joe | 6 giu 2012 12:30

Articoli suggeriti
Sovraffollamento, necessario aprire una struttura della protezione civile. Colombo: "L'UFM si è fatto trovare impreparato"
Buone notizie per il municipio di Chiasso: il centro di registrazione della città potrebbe non essere più l’unico del Cantone