Accedi-1/7°
Sfoglia la gallery

Chiasso: preso il ladro di archi

Tra febbraio e aprile aveva derubato per tre volte il negozio Interarchery di Piazza Boffalora. È un tossicodipendente

L’armeria Interarchery di Piazza Boffalora a Chiasso è stata vittima di tre furti tra febbraio e aprile. Il proprietario Francesco Paviglianti si è visto costretto a rinforzare le misure di sicurezza del suo negozio, visto l’accanimento nei suoi confronti.

I furti però sono stati fatti da un’unica persona. Si tratta di un uomo di 37 anni, straniero residente nel Mendrisiotto, con problemi di tossicodipendenza che è stato identificato negli scorsi giorni.

Il proprietario del negozio, da noi intervistato ci ha confermato la cosa: “ Tutti e tre i furti sono stati opera sua. Infatti è stata ritrovata parte della refurtiva sottratta anche prima del furto del mese di aprile”.

“Sono stato convocato in polizia per due giorni di “full-immersion” – continua Paviglianti – e ho potuto valutare lo stato della merce. Abbiamo fatto l’inventario e ci riserviamo di verificare lo stato della merce. Ci sono cose rovinate”.

“Non conoscevo il ragazzo, ma è uno della zona. Per sua ammissione ha detto di aver venduto e regalato parte della merce” ha aggiunto Paviglianti.

Dunque il ladro ha agito per procurarsi la droga? “Io sono convinto che non abbia agito da solo. Ma la polizia diramerà un comunicato in merito”.

Ora nel negozio sono state posizionate diverse misure di sicurezza supplementare: “Abbiamo in effetti piazzato un sistema di videosorveglianza. Un doppio impianto. Certo che sono costi non previsti che alla fine pesano sul budget” ci dice il titolare.

MM

minols | 4 giu 2012 11:31

Articoli suggeriti
Il titolare del negozio Interarchery di Piazza Boffalora, specializzato in archi, frecce, coltelli e altro è "scoraggiato"