Accedi13/24°

Le regioni alpine chiedono una borsa dei transiti

L'obiettivo di queste regioni di Svizzera, Austria, Francia e Italia è di trasferire il traffico di transito dalla strada alla rotaia

Le regioni alpine di Svizzera, Austria, Francia e Italia hanno deciso a Lione (F) una strategia comune per la gestione del traffico attraverso le Alpi. In particolare, chiedono l'attuazione di una borsa dei transiti alpini.

L'obiettivo di queste regioni è di trasferire il traffico di transito dalla strada alla rotaia. Per questo vogliono armonizzare meglio le misure esistenti e pongono nuove esigenze all'Unione europea e agli Stati.

I rappresentanti politici delle regioni alpine hanno in particolare adottato una risoluzione per una politica del traffico ambiziosa e coordinata, ha precisato oggi la Conferenza dei governi della Svizzera centrale.

Per attuare una gestione durevole del traffico, ci vogliono misure complementari. La loro principale rivendicazione è la creazione di una borsa dei transiti alpini che dovrebbe essere attuata dall'UE e dagli Stati.

La Svizzera era rappresentata al Forum di Lione dai cantoni della Svizzera centrale e del Ticino. E' importante che i lavori iniziati continuino, ha precisato Martin Züst, capo del dipartimento dei lavori pubblici di Uri, citato nella nota.
joe | 1 giu 2012 15:47