Accedi13/22°

Lugano: chiude il "Fumagalli"

Lo storico negozio di abbigliamento di Via Nassa chiuderà i battenti il 15 agosto, dopo 155 anni di attività

Lugano perde un pezzo di storia. La storia dei suoi commercianti che per decenni hanno dato lustro al centro cittadino. A chiudere i battenti il prossimo 15 agosto sarà infatti il negozio di abbigliamento Fumagalli. Lo riferisce laRegione.

Lo storico emporio, sede di grandi marchi della moda internazionale, era attivo da ben 155 anni, da quando Giovanni Fumagalli, nel 1857 aprì una piccola attività in piazzetta Maraini. Nel suo negozio venivano venduti articoli di sartoria. Con gli anni questo piccolo emporio è divenuto uno dei punti di riferimento della moda in Ticino e non solo.

I motivi della chiusura potrebbero essere ricondotti al fatto che al giorno d’oggi sono le boutique dei grandi nomi che possono permettersi di sopravvivere anche in condizioni economiche non propriamente ottimali. Gucci, Versace, Louis Vuitton solo per citare alcuni nomi che fanno capolino sulla Via Nassa.

Società che hanno alle spalle forze economiche che possono permettersi di “mantenere” una boutique anche se non propriamente redditizia. Ma per questi marchi è anche necessario "esserci". E Lugano è una piazza nella quale bisogna avere il proprio nome.

Una filosofia che i negozianti locali, come Fumagalli, non possono o fanno molta fatica ad abbracciare. Ecco quindi la decisione di chiudere i battenti.

Da noi contattata la gerente non ha voluto rilasciare dichiarazioni in merito.

MM
joe | 30 mag 2012 11:42

Articoli suggeriti
Mario Tamborini, presidente dell'"Associazione Via Nassa" di Lugano preoccupato dopo la chiusura del Fumagalli