Accedi1/2°

Luci rosse: blitz al Belvedere di Cadenazzo

Locale chiuso e sigillato. Fermati il gerente e la proprietaria. Denunciate 13 prostitute illegali

Oggi alle 14.00 gli agenti della sezione TESEU e della gendarmeria territoriale di Bellinzona sono intervenuti presso un bordello del comune di Cadenazzo-Robasacco: il Belvedere.

All'interno del locale erano presenti 13 donne (4 rumene, 2 italiane, 2 lituane, 1 lettone, 1 dominicana, 1 nigeriana, 1 marocchina, 1 statunitense). Nessuna di loro era in regola. Sono quindi state portate presso gli uffici della polizia cantonale interrogate e denunciate per esercizio illecito della prostituzione e infrazione alla legge sugli stranieri.

Pure fermati il gerente e la proprietaria del locale. La loro posizione è al momento al vaglio degli inquirenti. L'esercizio pubblico, al termine del controllo, è stato chiuso con posa dei sigilli di polizia nell'ambito del procedimento penale in corso.
 
Il blitz si inserisce nel contesto dell'inchiesta contro l'illegalità a luci rosse - denominata "Domino" - che nelle ultime settimane sta portando alla chiusura di diversi postriboli ticinesi (Club 5, Calypso, Monna Lisa, Delle Alpi, Villa Elena e Taverna dei Pini). E questa chiusura, la settima, secondo nostre informazioni, non sarà di sicuro l'ultima.
joe | 15 mag 2012 18:14

Articoli suggeriti
Arresti in corso. Legami con il crimine organizzato. Gobbi: "Preoccupato"
Nuovo blitz della polizia. E' il sesto locale a luci rosse chiuso dopo Calypso, Taverna dei Pini, Club 5, Monna Lisa e Delle Alpi
L'uomo che, la notte dello scorso scorso 9 di marzo, accoltellatellò un altro uomo a Bissone è stato arrestato in Germania
L'allarme lanciato dal deputato leghista Stefano Fraschina con un'interrogazione al Consiglio di Stato