Accedi16/24°

Giubiasco: asinelli lasciati nell'incuria

Due quadrupedi avevano le unghie degli zoccoli cresciute in modo impressionante creando problemi alla deambulazione

La Protezione animali di Bellinzona è stata allarmata per una incresciosa situazione riguardante due asinelli a Giubiasco. I due quadrupedi avevano le unghie cresciute in modo impressionante tanto da compromettere seriamente la stabilità e la deambulazione degli animali. Lo zoccolo, ha la funzione di portate l'intero peso del somaro ed é un rivestimento corneo che protegge le dita dei mammiferi ungulati. 

La SPAB ha chiesto l'intervento del veterinario cantonale. 
 
La mancanza delle cure, come si legge nel comunicato della SPAB, persiste da mesi e il maniscalco che dovrà intervenire, avrà il suo bel da fare per riportare la struttura a una condizione accettabile. Il midollo infatti avanza nello zoccolo ed il taglio, se non effettuato da uno specialista, può procurare ferite che possono portare alla morte dell'animale.

Il comitato della Spab,preoccupato per la fine che questi poveri asinelli potrebbero fare, si occuperà di loro.

 

minols | 13 mag 2012 10:24

Articoli suggeriti
A Bruzzella in Val di Muggio la SPAB ha trovato una situazione "sconcertante". Denuncia al Ministero pubblico
A Sonvico lo scorso 29 marzo era stata segnalata la presenza della carcassa dell'animale. Nessuno è intervenuto
Asini lasciati sotto la pioggia: la SPA di Bellinzona, tempestata da segnalazioni, ha segnalato diversi casi al Ministero pubblico