Accedi4/10°

Dubbi su Michele Foletti

Presidenza Gran Consiglio: la vicenda Orelli-Wikileaks pone degli interrogativi ai partiti sul sostegno al deputato leghista

La questione Bignasca-Orelli continua a tenere banco anche nell’aula del Gran Consiglio ed in particolar modo la questione della presidenza del Parlamento che dovrebbe essere di Michele Foletti. Se la sua elezione sembrava essere una formalità, dopo la pubblicazione domenica, su “Il Mattino della domenica” della frase “Aspettiamo con ansia la prossima pubblicazione di Giovanni Orelli. Negli annunci funebri” i partiti si interrogano sull'opportunità o meno di sostenere questa candidatura.

Foletti ha dichiarato di essersi già chiarito con la famiglia Orelli e che non rilascerà dichiarazioni fin dopo la riunione del gruppo parlamentare leghista prevista per questa sera.

Intanto i partiti devono decidere cosa fare. Giorgio Galusero del PLR ha inviato una mail a tutti i deputati invitandoli a non sostenere Foletti.

Una mossa che per Raffaele de Rosa del PPD “potrebbe esacerbare ulteriormente gli animi”. Il gruppo democristiano deciderà lunedì mattina cosa fare.

Per Pelin Kandemir-Bordoli del Partito socialista le dimissioni di Boris Bignasca dalla Lega non sono sufficienti e si attendono una chiara presa di posizione da parte della Lega e dei due Consiglieri di Stato. La questione della presidenza del Gran Consiglio non viene, per il momento, analizzata.

Marco Chiesa dell’UDC calma le acque dicendo che “Foletti è stato messo al centro di questa polemica in maniera del tutto involontaria” facendo intendere che sosterrà la sua candidatura.

Per Sergio Savoia dei Verdi coinvolgere Foletti in questa storia definita “squallida” potrebbe portare ad un precedente che comporterebbe ogni volta una situazione simile “e diventerebbe un caravanserraglio”.
joe | 3 mag 2012 15:20

Articoli suggeriti
Il Consiglio di Stato auspica "che iniziative analoghe non abbiamo a ripetersi, favorendo invece la stima, la fiducia e il rispetto"
Intervista a "Bobo" Bignasca che parla della battuta su Orelli, della satira, del Diavolo e del Decalogo leghista
Il PLR chiede "che i rappresentanti istituzionali (della Lega) si distanzino da questo modo inaccettabile di interpretare la politica"
Il deputato indipendente risponde a Chiara Orelli Vassere sulla lettera inviata ai membri del Parlamento ticinese
Orelli-Wikileaks: presa di posizione del deputato leghista sulla sua nomina quale prossimo presidente del Gran Consiglio
Il gruppo socialista ha abbondanato l'aula durante l'elezione. Anche due esponenti del PLRT hanno lasciato il seggio
Lugano ha festeggiato oggi nella sala del Consiglio Comunale il nuovo presidente del Gran Consiglio. Guarda le foto