Accedi1/2°

Bellinzona: si farà un nuovo "botellón"

Sabato sera in Piazza del Sole si manifesterà contro il limite di 65 decibel imposto dal Comune all'interno dei locali pubblici

Un botellón, ovvero un festa di piazza dove i giovani si riuniscono portandosi le bevande da casa. Botellón, ossia “grande bottiglia”, in quanto l’usanza, specialmente in Spagna è quella di acquistare le bottiglie di superalcolici e Coca Cola in formato gigante e poi bersele in compagnia all’aria aperta. Un modo per risparmiare, visti i prezzi praticati nei bar. E non è di certo sinonimo di “sbronza collettiva” come erroneamente viene spacciato.

Domani sera, secondo laRegione, a Bellinzona in Piazza del Sole dovrebbe esserne organizzato uno in segno di protesta contro i 65 decibel quale limite massimo dei “rumori” all’interno dei locali pubblici. Limite imposto da un’ordinanza comunale, alla quale si sono già opposti anche gli esponenti di categoria dei ristoratori della Capitale.

Il tutto dovrebbe culminare alle 22.30 con un urlo collettivo che supererà certamente la soglia limite imposta dal Comune.
È la seconda volta che una manifestazione del genere viene organizzata a Bellinzona. La prima volta fu nel 2008, alla quale parteciparono alcune centinaia di ragazzi.

La polizia seguirà da vicino la manifestazione e vigilerà affinché il tutto avvenga nel rispetto delle regole. “Se necessario interverremo con la proporzionalità del caso" come ha dichiarato il comandante Ivano Beltraminelli.

MM

minols | 27 apr 2012 11:23

Articoli suggeriti
Sono circa 200 i ricorsi interposti. Una quarantina quelli degli esercenti ai quali si sono aggiunti moltissimi privati cittadini
A causa di una nuova ordinanza municipale in settimana a Lugano le discoteche devono chiudere alle 3.00. I locali notturni insorgono