Accedi11/23°

Il Ticino sale a 336'888 abitanti

Alla fine dello scorso anno in Ticino il numero dei residenti ha segnato un +0,9%. Gli svizzeri erano 248'595, gli stranieri 88'293

Alla fine dello scorso anno in Svizzera abitavano 7'952'600 persone, 82'400 in più rispetto al 2010. La crescita (+1%) è simile a quella degli scorsi anni. Ad aumentare sono stati soprattutto i cittadini di nazionalità straniera (+48'500) che rappresentavano il 22,8% della popolazione (2010: 22,4%). È quanto emerge dai primi risultati del censimento, resi noti oggi dall'Ufficio federale di statistica (UST).

Non tutti i cantoni hanno registrato un incremento demografico: una diminuzione della popolazione è stata infatti osservata nel canton Uri (-0,1%), mentre ad Appenzello Interno e Basilea Campagna la percentuale è rimasta invariata tra il 2010 e il 2011. Dieci cantoni su 26 presentavano invece una crescita superiore o uguale a quella registrata a livello nazionale.

Le progressioni più significative sono state osservate a Friburgo (+2,2%), Vaud (+1,8%), Zugo (+1,7%), Glarona (+1,6%), Turgovia e Zurigo (entrambi 1,4%). In Ticino (+0,9% per un totale di 336'888 residenti, di cui 248'595 svizzeri e 88'293 stranieri) e nei Grigioni (+0,4%) l'incremento della popolazione è stato inferiore alla media svizzera.

Nel 2011 risiedevano in Svizzera 1'814'800 stranieri. Rispetto all'anno precedente l'incremento è di 48'500 persone. A questi vanno aggiunti i titolari di un permesso per dimoranti temporanei e le persone nel processo di asilo da meno di un anno.

Altri dati: il comune più popoloso è quello di Zurigo, con 376'900 persone, quello meno popoloso è Corippo, 12 persone. Il comune leventinese di Mairengo contava inoltre 332 uomini e "solo" 100 donne, mentre a Lohn (GR) si è registrata la quota di donne più elevata (100 per 70 uomini). Nel 2011, Leysin (VD) era il comune con il più alto numero di stranieri (61,7%), mentre in alcuni comuni come Berken (BE), Gresso (TI), Hüniken (SO), Martisberg (VS), Mon (GR), Mulegns (GR) e Rebévelier (Giura bernese) non si contava alcun straniero.

L'UST fa infine notare che la Svizzera è uno dei paesi europei in cui si è registrata una crescita demografica positiva, con la Francia (+0,5% nel 2011) e l'Austria (+0,4% nel 2011). La Germania invece fa parte dei paesi che vedono la loro popolazione diminuire (-0,1% nel 2010).
joe | 26 apr 2012 11:55