Accedi0/8°

Gottardo: "La soluzione ferroviaria è impraticabile"

Per il Comitato favorevole ai due tunnel i rapporti sulla soluzione prospettata da Berna sono "lacunosi e inattendibili"

Fabio Regazzi

Questa mattina il Comitato per il completamento del Gottardo ha organizzato un incontro durante il quale è stato presentato uno studio tecnico con il quale si dimostra che i rapporti presentati dalle autorità federali che prospettano la soluzione di trasportare via ferrovia il traffico leggero e pesante durante la chiusura del tunnel siano “lacunosi e inattendibile”.

“La fattibilità delle proposte delle autorità federali non è dimostrata e i reali impatti sul sistema ferroviario e sul territorio sono stati verificati solo parzialmente e sono stati  sottovalutati” si legge nel comunicato.

E inoltre “il Comitato per il completamento del Gottardo stigmatizza il fatto che le autorità federali abbiano fornito basi di valutazione inattendibili per decidere del futuro dell’asse sud-nord e invita  il Parlamento federale e il Consiglio  federale a tenere conto di questi elementi fondamentali nelle  decisioni che  dovranno essere prese nei prossimi mesi”.

Dallo studio presentato oggi “è chiaramente emerso che, nei vari rapporti pubblicati, le autorità federali non hanno mai avuto un approccio di sistema nel quadro delle loro valutazioni. La complessità di funzionamento è  stata chiaramente sottovalutata e  la problematica dell’esercizio ferroviario e della stabilità dell’orario è stata ignorata, per cui le valutazioni sulla capacità della rete sono da considerare lacunose e puramente teoriche. Non sono nemmeno state sviluppate ipotesi sull’evoluzione del traffico stradale né valutazioni chiare sull’efficacia”.

Numerose sono le lacune dei rapporti dell’autorità federale e a questo proposito si legge ancora che “il Comitato per  il completamento del San Gottardo ritiene  sconcertante il fatto che  le autorità federali abbiano pubblicato con  leggerezza studi parziali ed  incompleti che dovevano servire  da  base decisionale per  scelte di politica  dei trasporti di importanza strategica fondamentale per tutta la Svizzera per i prossimi decenni. Si esige quindi che il Parlamento federale (ed  in  particolare le  sue  commissioni)  ed  il  Consiglio  federale tengano conto di  questi  elementi  assolutamente imprescindibili  nelle  decisioni  che saranno chiamati a prendere nei prossimi mesi”.
joe | 23 apr 2012 14:39

Articoli suggeriti
Il Comitato per il completamento del Gottardo ha consegnato oggi alle autorità federali una petizione sottoscritta da 20'000 cittadini
Quattordici associazioni svizzero-italiane hanno manifestato davanti a Palazzo federale contro la costruzione del secondo tubo
Ad affermarlo è uno studio dell'Upi. L'ampliamento a due canne del San Gottardo non diminuirebbe di molto gli incidenti