Accedi16/24°
Sfoglia la gallery

Le FFS investono in Ticino

Oggi è stato inaugurato a Cadenazzo il nuovo terminal di trasbordo per il passaggio delle merci dalla strada alla ferrovia

Le FFS investono in Ticino. Infatti oggi è stato inaugurato a Cadenazzo il nuovo terminal FFS Cargo che servirà per il trasferimento delle merci dalla strada alla ferrovia.

Si tratta di una struttura composta da quattro binari e un mezzo di trasbordo in grado di sollevare pesi fino a 40 tonnellate che

permettono ai clienti di trasferire in modo efficiente e rapido le merci dalla strada alla ferrovia. "In questo modo i beni possono viaggiare da terminal a terminal rispettando l’ambiente" si legge nel comunicato. L’investimento complessivo ammonta a 11 milioni di franchi

"L’inaugurazione odierna è la miglior dimostrazione che ci identifichiamo nel traffico a carri completi sostenibile», ha detto Nicolas Perrin, CEO di FFS Cargo. «Contemporaneamente siamo ora in grado di offrire ai nostri clienti, che hanno come punto di partenza e di arrivo delle merci il Sopraceneri, soluzioni logistiche efficienti nel trasporto combinato. In questo ambito abbiamo un potenziale di crescita a medio termine», ha aggiunto Perrin dinanzi alla clientela, alle autorità e ai media.

Rafforzamento del Ticino nel traffico merci.

All'inaugurazione era presente anche la Consigliera di Stato e direttrice del Dipartimento delle finanze e economia del cantone Ticino Laura Sadis la quale ha inaugurato ufficialmente il nuovo terminal assieme a Nicolas Perrin e a Roberto Tulipani, Coordinatore regionale delle FFS in Ticino. "Siamo contenti di questo investimento da parte delle FFS", ha detto la direttrice delle finanze. "È assolutametne sensato dal punto di vista economico e ecologico l’utilizzo del treno alleggerisce il traffico stradale e accresce l’attrattività della piazza economica ticinese", ha sottolineato Laura Sadis.



 

minols | 20 apr 2012 20:56