Accedi17/25°
Guarda il video

Jaks è scomparso, ricerche lungo il Ticino

E' scomparso domenica mattina dalla sua abitazione dopo aver spedito un sms ad una delle tre figlie

Come abbiamo anticipato l'ex dirigente dell'Ambrì Piotta Peter Jaks (45) è scomparso domenica mattina alle 5.30 dalla sua abitazione di Bellinzona. Lo conferma nel pomeriggio la polizia cantonale. Alle 5.30 ha spedito un sms ad una delle tre figlie, l'ultimo che ha inviato. Poi è sparito.

Secondo nostre informazioni Jaks doveva recarsi nella Repubblica Ceca a trovare la madre, ma non è mai arrivato. La sua macchina è però stata trovata a casa sua.

La polizia sta portando avanti le ricerche, che si concentrano in particolare lungo il fiume Ticino nel suo tratto bellinzonese. Nelle ricerche la polizia, come da prassi, ha impiegato anche un elicottero della Rega e i cani cerca-persone.

Finora alla polizia sono arrivate diverse segnalazioni. Chi avesse notizie utili è comunque sempre pregato di contattare il comando polizia cantonale al numero 0848 25 55 55.

Chi è Peter Jaks?

Peter Jaks è nato a Frýdek-Místek nella Repubblica Ceca il 4 maggio del 1966. Ex giocatore e dirigente sportivo, attualmente è impegnato come commentatore per la RSI. Detiene il record di gol e assist messi a segno per l'HC Ambrì-Piotta, squadra in cui ha militato per tredici stagioni. È il fratello maggiore di Pauli Jaks, anch'egli ex giocatore e attualmente allenatore del Chiasso.

Trasferitosi dalla Cecoslovacchia in Svizzera (vedi Wikipedia, ndr) Jaks ha iniziato la sua carriera nelle giovanili dell'HC Ambrì-Piotta, segnando il proprio esordio nel 1983, quando i biancoblu giocavano ancora in Lega Nazionale B. Dal 1985 al 1987 sempre con l'Ambrì-Piotta ha giocato in Lega Nazionale A, vincendo nella stagione 1986-1987 il premio per il maggior numero di gol segnati, 39 in 36 incontri.

Nel 1987 è passato ai rivali storici dell'HC Lugano, dove ha vinto il titolo svizzero nella stagione 1987-88, e dove ha perso la finale l'anno successivo.

Dal 1989 è tornato in Leventina disputando nove stagioni ad alti livelli nelle quali la squadra è giunta per quattro volte alle seminfinali dei play-off, segnando oltre 450 punti.

Nel 1998 si è invece trasferito a Zurigo presso i ZSC Lions, e per due stagioni consecutive, 1999-2000 e 2000-01, ha vinto il campionato nazionale, mentre fra il 2001 e il 2002 ha conquistato due edizioni della IIHF Continental Cup. Si è ritirato nel 2003 dopo venti anni di carriera.

joe.p.
joe | 8 ott 2011 00:12

Articoli suggeriti
Mauro Antonini ci parla del suo amico e collega Peter Jaks. Lunedì scorso erano assieme a Fuorigioco
Il fratello di Peter Jaks, Pauli, non perde la speranza: "Stiamo aspettando novità da parte della polizia"
Di lui non si hanno più notizie da domenica mattina all'alba. Testimoni dicono di averlo visto prendere un treno verso sud
Il Blick ha parlato con i carabinieri di Potenza che hanno fermato Peter Jaks. Ha raccontato di aver visto una partita di calcio a Roma