Accedi13/22°

Libor: tutti i nodi vengono al pettine

Il Wall Street Journal scopre un nuovo ceppo di manipolatori del Libor che parte da Thomas Hayes ex manager di Ubs

Un altro capitolo della finanza malata dimostra quanto questa crisi sia figlia di un sistema avido e corrotto cui non resta che estinguersi se il mondo vuole davvero lasciarsi alle spalle gli anni bui del post Lehman. Lo scandalo che riguarda la manipolazione del Libor sembra ramificarsi. Oltre all'inchiesta su Bob Diamond e Barclays sull'alterazione dell'Euribor guidata dal trader Philippe Moryoussef, ora si apre un altro filone che vede come mente un ex manager di Ubs e Citigroup: Thomas Hayes...

(per leggere tutto l'articolo clicca qui)

ticinofinanza.ch


sgr | 25 lug 2012 09:38