Accedi13/22°

La crisi dell'euro spaventa le Pmi

Secondo Credit Suisse e Osec le piccole e medie imprese sono più pessimiste

La crisi del debito europeo continua a mettere a dura prova le Pmi svizzere. Anche dall'Asia e dagli Usa la crescita sta subendo rallentamenti a causa del calo della domanda europea. Il problema fondamentale rimangono, quindi, le esportazioni che anche in questo secondo trimestre hanno registrato sensibili cali.
A dipingere in modo chiaro la situazione in cui imperversano le Pmi, è il rapporto stilato da Credit Suisse e Osec...

(
per leggere tutto l'articolo clicca qui)

ticinofinanza.ch
sgr | 10 lug 2012 09:53