Accedi13/24°

Bns e Credit Suisse si scontrano sulle riserve

Secondo la Banca nazionale, Credit Suisse avrebbe un'insufficiente capitalizzazione, ma i due istituti farebbero riferimento a parametri diversi

A una settimana dalla pubblicazione del rapporto sulla stabilità, Credit Suisse deve ancora digerire l'ammonizione sull'insufficienza delle riserve di capitale da parte della Banca nazionale. Il secondo istituto elvetico si trova ancora senza un piano ben definito per aumentare la capitalizzazione, a parte l'idea di bloccare il pagamento dei dividendi sotto forma di liquidità.

Credit Suisse non parte da una buona posizione. Le richieste della Bns per gli istituti di rilevanza sistemica...

(per leggere tutto l'articolo clicca qui)

ticinofinanza.ch
sgr | 20 giu 2012 11:52