Accedi
Sfoglia la galleryCommenti 173

Ufficiale: No Billag bocciata in tutta la Svizzera

AGGIORNAMENTO 14.10 - Concluse le votazioni in Ticino, con neanche un Comune favorevole all'iniziativa

E' stata una campagna lunga, discussa e per certi versi anche aspra. Ma finalmente è arrivato il giorno in cui il popolo svizzero è chiamato a votare sull'iniziativa "No Billag". Secondo i sondaggi, l'iniziativa dovrebbe essere respinta con ampio margine, tuttavia sarà interessante vedere la votazione in alcuni Cantoni, come ad esempio il Ticino, dove i favorevoli hanno recuperato diversi punti percentuali.

Dal 2019 il canone a carico delle economie domestiche scenderà da 451 a 365 franchi all'anno; le imprese verseranno in base al loro giro d'affari, quelle con ricavi inferiori a mezzo milione saranno esentate. Tutti saranno comunque tenuti a pagare l'obolo, indipendentemente dal consumo di programmi o dallo stesso possesso di apparecchi di ricezione.

Aggiornamento 14.10
Ora è ufficiale, l'iniziativa No Billag è definitivamente bocciata: la maggioranza dei cantoni ha infatti respinto la proposta di modifica costituzionale. Tutti i 14 cantoni di cui sono disponibili i risultati definitivi hanno optato per il no, con percentuali che vanno dal 62,7% di Sciaffusa al 78,3% di Neuchâtel. In Ticino i contrari sono stati il 65,5% e nei Grigioni il 77,2%.

Aggiornamento 13.35
Con i risultati di Bellinzona, 70,1% di contrari, si concludono gli spogli in Ticino. L'iniziativa è stata definitivamente affossata.

Aggiornamento 13.20
Anche Lugano boccia l'iniziativa No Billag. I contrari hanno infatti raggiunto il 62,5%. In Ticino manca solo l'esito della votazione a Bellinzona.

Aggiornamento 12.55
Mancano solo i risultati di Lugano e Bellinzona. A livello cantonale l'iniziativa è stata finora bocciata con il 65,4% di 'No'. A livello nazionale l'iniziativa dovrebbe essere respinta dagli elettori con il 71% di voti contrari. Tutti i cantoni presentano tendenza nettamente verso il 'No', a cominciare da Zurigo, dove una proiezione cantonale dà i favorevoli solo al 30%.

Aggiornamento 12.50
Dopo lo spoglio di 110 comuni su 115 il 'Sì' si attesta al 34,6% e il 'No' al 65.4%. La partecipazione al voto è stata del 65,5%. A Comano l'iniziativa è stata bocciata con il 77,7% di voti contrari, a Mendrisio è stata invece bocciata con il 64,8% di 'No'.

Aggiornamento 12.35
A Chiasso l'iniziativa è stata bocciata con il 58,5% di 'No' a fronte di un 41,5% di 'Sì'.

Aggiornamento 12.29
Dopo lo spoglio in 90 comuni ticinesi, i contrari all'iniziativa sono superiori al 65%. Si delinea quindi una sonora bocciatura per "No Billag".

Aggiornamento 12.21
In attesa dei dati ufficiali, secondo l'istituto demoscopico Gfs.bern, che opera per conto della SSR, l'iniziativa sarà respinta a livello nazionale. Gfs.bern parla di un trend negativo quando la percentuale di no prevista è superiore al 55%.

Aggiornamento 11.42
In attesa dei dati ufficiali, la RSI pubblica dei "dati ufficiosi" secondo i quali l'iniziativa sarebbe respinta a Locarno, a Lugano e Paradiso rispettivamente con il 64%, il 60% e il 61% di no.

 

Redazione | 4 mar 2018 13:20

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'