Accedi
Commenti

Terrorismo: colombiana può essere espulsa

La 23enne arrestata e inizio novembre nell'ambito di un'operazione franco-elvetica potrà lasciare la Svizzera

Può essere espulsa dalla Svizzera la colombiana di 23 anni arrestata all'inizio di novembre nell'ambito di una vasta operazione franco-elvetica contro il terrorismo islamico.

Il giudice dei provvedimenti coercitivi del Canton Vaud ha dato via libera all'applicazione della misura, decisa dall'Ufficio federale di polizia (Fedpol).

La decisione può ancora essere oggetto di un ricorso e l'avvocato della donna, Nicolas Bornand, ha già annunciato che intende presentarlo. Tanto più, ha affermato, che il dossier della sua cliente è "parecchio sottile" e che Fedpol avrebbe dovuto aspettare la conclusione dell'inchiesta penale.

Un eventuale ricorso non avrebbe tuttavia un effetto sospensivo. L'espulsione può essere effettuata immediatamente, secondo Fedpol. La giovane colombiana, madre di due figli piccoli, è stata posta in detenzione a tale fine, ha indicato oggi Cathy Maret, portavoce dell'ufficio federale.

La 23enne è stata arrestata il 7 novembre 2017 in Svizzera contemporaneamente a diversi fermi in Francia, tra cui quello di suo marito M.J., un cittadino elvetico di 27 anni che si era autoproclamato imam e che in gioventù aveva frequentato la 'movida' vodese (vedi articoli suggeriti). La colombiana è accusata di aver violato la legge federale che vieta i gruppi Al-Qaida e Stato islamico (ISIS) nonché le organizzazioni associate e di aver sostenuto un'organizzazione criminale. Posta in detenzione preventiva per tre mesi, avrebbe dovuto ritrovare la libertà ieri, ma così non è stato, vista la decisione di espulsione.

ATS/Red. | 9 feb 2018 18:30

Articoli suggeriti
Il 27enne imam vodese arrestato per terrorismo potrebbe essere estradato. Ma in Francia rischia una pena più severa
Il 27enne arrestato martedì si era autoproclamato guida spirituale e aveva indottrinato diversi aspiranti jihadisti
Il cittadino svizzero arrestato ieri ha tentato di convincere un 13enne a compiere un attentato in Francia
Arrestata anche una 24enne colombiana domiciliata in Svizzera nell'ambito di un'operazione franco-elvetica
Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'