Accedi
Commenti 9

Berset: "Con Cassis maggiore creatività in Governo"

Il Presidente della Confederazione: "Auspico la presenza regolare dei ticinesi in Consiglio Federale"

Da rivale a collega: è così che sono cambiati i rapporti tra Alain Berset e Ignazio Cassis. Il Presidente del Consiglio Federale ha ricordato, in una lunga intervista esclusiva al Corriere del Ticino, le divergenze avute in passato nei dibattiti sulle politiche sociali e sanitarie. Differenze che oggi rappresentano un valore aggiunto: "(...) Il collega si è integrato molto velocemente nella squadra del Governo ed è molto piacevole lavorare con lui. Lo conosco bene perché era presidente della Commissione della sicurezza sociale e della sanità dove sono spesso presente. In diversi dossier abbiamo potuto avanzare assieme, in altri è stato più difficile. Ma fa parte del dibattito e questo dibattito è la ricchezza delle nostre istituzioni" .

Berset, nell'intervista a firma di Anna Fazioli, la presenza di un ticinese in Governo ha portato maggiore creatività all'interno dell'esecutivo: "È importante che ci sia diversità nel Consiglio federale: uomini e donne, gente dalle diverse regioni del Paese. Ed è non solo legittimo ma anche auspicabile che la parte italofona sia rappresentata in modo regolare. (...) Anche se oggi la problematica della coesione nazionale non si pone più allo stesso modo. (...)".

L'intervista completa nell'edizione odierna del Corriere del Ticino, a pagina 6

Redazione | 3 gen 2018 05:15

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'