Accedi
Commenti 2

Subaffitta il suo appartamento, ci trova le lucciole

Una 30enne zurighese ha lasciato casa sua a un tedesco, che l'ha trasformata in un lupanare. E non è la prima volta

Ha suscitato parecchio clamore la vicenda, portata alla luce ieri dal Blick, di una 30enne zurighese che aveva subaffittato per 3 mesi il suo appartamento per poi scoprire che lo stesso era stato trasformato in un lupanare (illegale).

La ragazza, che si trova in vacanza alle Hawaii, era stata informata dei fatti dalla Polizia e ha già annunciato di voler cercare un’altra abitazione. "Non potrei mai tornarci, è come se non avessi più una casa".

Dopo che diversi annunci erotici con tanto di fotografie dell’appartamento erano apparso online un giornalista del Blick si era recato sul posto per accertare la presenza di un’attività illegale ed era stato accolto da una donna in abiti succinti, che lo ha invitato in una cucina ridotta in uno stato pietoso.

Stando a quanto rivelato dal quotidiano zurighese nella sua edizione odierna non si tratterebbe però di un caso isolato: il sublocatario, un cittadino tedesco noto come Heiko S., ha attuato lo stesso ‘trucchetto’ altre 19 volte, 17 delle quali nella sola città di Kloten. L’uomo è stato denunciato ma ha sempre ripreso la sua attività in altre abitazioni.

Contattato dal Blick, si è difeso sostenendo di essere responsabile solo della pubblicità delle ragazze a cui aveva trovato un alloggio. Le stesse sarebbero delle “escort” e non sarebbero “autorizzate a ricevere presso il loro domicilio”. Le ‘visite’ sarebbero “un’eccezione”, ha dichiarato Heiko S., che ha poi chiosato: “Le leggi sulla prostituzione in Svizzera sono così complicate…”

Come spiegato dalla Polizia zurighese, le ragazze non possono venir buttati fuori di casa in quanto si tratterebbe di una misura coercitiva. Lo sfruttamento illegale di un appartamento è invece una semplice infrazione, punibile con una multa.

Redazione | 29 dic 2017 11:38

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'